TIFOSI, ABBIATE UN PO’ DI CALMA.
24/06/2013

Leggo e sento i tifosi biancazzurri che sono presi dalla smania di vedere completati gli acquisti e le cessioni. Da più parti ci si lamenta del fatto che la rosa, in questo momento, è enorme: quaranta circa gli atleti che sono in forza al Pescara.
Sarà per le grandi e gravi delusioni della passata stagione, sarà perché il ragionier Sebastiani si è fatto pizzicare spesso dai tifosi nel mentire in più di una occasione, tanto da meritarsi l’epiteto di Pinocchio, certo è che adesso i sostenitori biancazzurri vorrebbero tutto e subito a scanso di equivoci e di menzogne varie.
I tifosi, però, dovrebbero avere pazienza, ricordandosi che la variazione di tesseramento dei calciatori professionisti va dal primo luglio al due settembre 2013 (ore 23). Mentre gli accordi preliminari si possono fare ancora fino al 30 giugno. Ce n’è ancora di tempo utile, quindi, e poi, a detta di molti pescaresi, c’è la garanzia della presenza di Giorgio Repetto che, oltre a capire molto di calcio e del suo ambiente, ha saputo trovare le parole giuste, nei vari interventi, per colpire la fantasia dei tifosi.
Però, oltre alla bravura di Giorgio, vorrei aggiungere, senza ironia, per carità, le nuove competenze del ragionier Sebastiani che, dalle scommesse mancate dello scorso anno, dovrebbe, a mio avviso, aver imparato molto ed essere, quindi, capace di non ripeterle. Come valore aggiunto ci metterei anche Danilo Iannascoli che, se è vero che i frutti non cascano lontani dagli alberi, lui sarebbe, per via naturale, un frutto caduto dall’albero dei Iannascoli che sono, e la storia calcistica locale lo conferma, degli ottimi intenditori di calcio. E, se tanto mi dà tanto, dopo aver fatto il giusto tirocinio lo scorso anno, ora dovrebbe saper mettere a frutto tutto ciò che ha imparato negli anni di frequentazione del padre e degli zii… Non si dice da noi che “l’arte di tata è mezz’imparata?” E allora spero tanto che la lezione sia servita e che, assenti certi “peracottari” della scorsa stagione, la società sia in grado di assolvere pienamente al suo compito. Anche perché, e non ce ne dimentichiamo, in questi tempi di magra del calcio nazionale, il Pescara può contare su un tesoretto abbastanza invidiabile da poter investire e immettere sul mercato. Sempre che, il ragionier Sebastiani, non dimostri di avere se tasche a lumaca...
Gianni Lussoso