DANTE CAPALDI SI DIMETTE DAL CD DEL CENTRO STUDI CELESTINIANI.
15/03/2013

Dopo trent’anni di lavoro a favore del Centro Studi Celestiniani e ventidue di direzione della Rivista ''La Perdonanza'', con l'organizzazione di numerosi Convegni culturali di notevole spessore, il giornalista Dante Capaldi è stato sollevato dall'incarico di direttore responsabile della Rivista in maniera tanto scorretta ed inusuale, da costringere Capaldi a richiedere l’intervento ufficiale dell’Ordine dei Giornalisti.
Il dottor Capaldi lamenta, inoltre, la poca sensibilità “editoriale” dimostrata dall’editore – proprietario della Testata, Padre Quirino, che non ha voluto pubblicare nemmeno il suo saluto finale ai Lettori che è di prassi nel mondo giornalistico quando si addiviene ad un cambio della direzione giornalistica.
Ancora, da notizie in nostro possesso, e che sono pubbliche, (viste le carte della Cancelleria del Tribunale dell'Aquila) la Rivista è stata stampata, e diffusa per alcuni numeri, senza che avesse pubblicato nella “gerenza” il nome del direttore responsabile, come la legge sulla stampa prevede, ma citando solo il nome del direttore Padre Quirino, rendendo di fatto la pubblicazione non in regola con la legge sulla editoria.
Solo dopo la denuncia ufficiale del dottor Capaldi, che ha richiesto anche l’intervento (senza risultato) dell’Ordine dei giornalisti, l’editore ha provveduto a precisare, nella sua stessa persona, la figura del direttore responsabile.
Successivamente, a causa di altre pesanti situazioni pregresse, che sono taciute da una Struttura che ha perso il suo stile celestiniano che aveva come suo fondamento principe quando fu costituito, ed è entrato a far parte di un nuova realtà, nel quale il dottor Capaldi non si riconosce più, come ha precisato nella sua lettera inviata sia all’attuale presidente effettivo del Centro, sia al presidente onorario, padre Quirino Salomone, si è sentito costretto a dare le sue dimissioni irrevocabili dal Comitato Direttivo.