SERIE B - VIS LANCIANO. VITTORIA ESTERNA
04/02/2013

Serie B - Vis Lanciano. Vittoria esterna che garantisce quasi
matematicamente la permanenza in serie B.

Quattordicesima giornata, del campionato Nazionale di Serie B girone C di calcio a 5. La Vis Lanciano affronta una delle
trasferte più lontane, quella di Cartoceto (PU) all’impianto Omar Sivori dove affronta il Buldog Lucrezia di Mr. Renzoni che
lotta per la salvezza al penultimo posto in classifica.

Ormai siamo stanchi di ripetere che la squadra è decimata dalle assenze, non è una scusante, a causa delle varie defezioni.
Bettoli fermo per una frattura al mignolo della mano destra; Antonelli una forte tallonite che lo terrà fermo per molto;
Gnagnarella fermato da un problema muscolare; D'Ercole infortunio alla rotula e probabilmente la stagione è finita;
Caravaggio e Pasquini assenti.

CRONACA DEL MATCH:
1 TEMPO – I primi minuti di gioco sono molto tattici con le squadre che si affrontano senza scoprirsi e rischiare. Infatti
solo al minuto 12:28 si sblocca la gara con i padroni di casa che su calcio d’angolo con Balducci sorprendono la Vis
Lanciano per l’1-0. Al 17:00 la Vis stringe i padroni di casa e sulla sinistra Colombaro ripristina il risultato con una puntata
che lascia difesa e portiere attoniti, 1-1. Non passa neanche un minuto e, al 18:00, da una ripartenza ospite con Colombaro
che viene stoppato ne nasce una contro ripartenza dei locali con Valente che giunto centralmente ai 12 metri infila Ferraro
all’angolino basso per il 2-1.

2 TEMPO – Il secondo tempo sarà pieno di occasioni, da ambo le parti, e di errori arbitrali che condizioneranno la gara
rendendola molto nervosa. 02:35 strepitosa azione sulla sinistra di Colombaro che salta tre avversari ed infila, da posizione
angolatissima, nell’angolino basso sul secondo palo per il 2-2. 03:30 Balducci sulla sinistra salta Colombaro e con un potente
tiro infila la palla sotto il set per il 3-2. 08:00 bellissima ripartenza degli ospiti con Simigliani che prima scambia con
Massimini e poi con un bel diagonale dalla destra infila per il 3-3. 11:00 ancora i locali con Balducci che parte da
centrocampo palla al piede, salta due avversari e di sinistro infila all’angolino basso per il nuovo vantaggio 4-3, i 200 tifosi
assiepati nell’impianto esplodono di gioia a tal punto da mandare le transenne in plastica in mezzo al campo. Ma non c’è
tempo perché arriva immediatamente il pari degli ospiti all’11:30 con Massimini che dopo aver scambiato centralmente al
limite dell’area con Lanza fa partire un siluro rasoterra al quale non si può opporre il bravo Mazzanti, 4-4. La Vis Lanciano
chiude gli avversari nella loro metà campo con una fitta ragnatela di passaggi. Dopo un minuto, al 12:30, c’è il sorpasso con
Colombaro che sulla sinistra dopo una serie di finte elude l’avversario e scaglia un fendente diagonale di sinistro all’incrocio
per il 4-5. Al 15:00 gli arbitri decretano calcio di rigore in favore dei padroni di casa, per un contatto dubbio e fuori dall’area
di rigore, alla battuta va Balducci ma il suo tiro s’infrange sul palo e va fuori. Al 16:40 gli ospiti battono un calcio di
punizione rapidamente con Simigliani che serve Capitan Ciccocioppo sulla destra, il suo potente tiro in diagonale piega le
mani al portiere e la palla s’insacca sotto la traversa per il 4-6, il Capitano festeggia il suo compleanno. I locali giocano la
carta del 5 di movimento, 17:15 contatto in area di rigore ed il direttore di gara decreta la massima punizione dai 6 metri,
proteste del Presidente Cotellessa che viene allontanato, batte Valente che infila per il 5-6. La gara s’infiamma ancor di più
ma i ragazzi ci credono, infatti al 17:40 Lanza recupera palla nella propria metà campo e lancia lungo per il giovanissimo
pivot frentano Andrea Carpentieri che combatte con un avversario, che si butta per simulare un fallo, ma il pivot continua a
giocare e solo davanti al portiere realizza per il 5-7, esplode l’esultanza del giovane e di tutta la panchina per il suo primo gol
in serie B. Ancora i padroni di casa al 18:00, accorciano le distanze, con Valente che realizza la rete del 6-7. La pressione dei
fanesi è fortissima ma il portiere lancianese Ferraro, altro esordiente in serie B, in due occasioni sventa con grande bravura.
Finisce con un risultato che premia la caparbietà e l’attaccamento alla maglia.

Vittoria, fondamentale, contro una bella compagine avversaria che ormai da la certezza quasi matematica che la serie B sarà
nella prossima stagione il campionato di competenza della Vis Lanciano che entra di diritto nella storia del Futsal locale. Il
gruppo, che va oltre i singoli campioni, ha fatto la differenza anche in questa gara e la coesione tra i ragazzi ha dato la forza
di credere nel raggiungimento dell’obiettivo. Sono solo 7 le giornate rimaste da giocare, da oggi, per il termine del
campionato e solo uno tsunami potrà impedire quest’obiettivo “la salvezza”. La prossima settimana riposeremo e ne
approfitteremo per ricaricare le pile e recuperare gli infortunati.

Il Presidente Francesco Cotellessa ci dice: “… è stata una gara bellissima e combattutissima, giocata intensamente da ambedue le squadre.
Entrambe le compagini, infatti, volevano riportare a casa i tre punti per allungare, così, il distacco dall’ultima in classifica, la Real Dem
Montesilvano, ma la forza del gruppo e la conseguente energia caratteriale che, anche se ad intermittenza, lo contraddistingue, hanno prevalso dalla
nostra parte. I ragazzi hanno portato in campo con loro la giusta e necessaria concentrazione, per tutto l’arco della gara, e non si sono scomposti
neanche dopo alcune discutibili decisioni arbitrali. Io purtroppo avevo raggiunto un livello massimo di sopportazione e, comunque, per evitare che
qualcuno del mio staff tecnico o dei giocatori stessi potesse reagire in malo modo alle criticabili decisioni arbitrali, con conseguenze molto più pesanti,
ho attratto su di me l’attenzione protestando vivacemente e facendomi allontanare. Anche in altre occasioni simili i ragazzi hanno poi reagito
positivamente, tirando fuori tutta la loro rabbia agonistica. I due arbitri, a mio modesto avviso, hanno diretto male ed hanno commesso errori che
hanno penalizzato l'una e l'altra squadra, ma l’obiettivo più importante, e sul quale si è lavorato meticolosamente in allenamento, nonostante i
numerosi infortuni, era quello di portare a casa i 3 punti e ci siamo riusciti …” - continua accennando del futuro - “su questo fantastico
gruppo butteremo le basi per organizzare al meglio la squadra per la prossima stagione, e se andranno a buon fine i contatti ed i programmi che
abbiamo in atto si sentirà parlare ancora, e ancor di più, della VIS LANCIANO!!”

BULDOG LUCREZIA - VIS LANCIANO 6-7 (1T 2-1)
BULDOG LUCREZIA: Maggioli, Aiuti, Somaripa, Valente, Fiscaletti, Bacchiocchi, Baldelli, Mela, Pedinelli, Eusepi,
Balducci, Mazzanti. All. Renzoni E.
VIS LANCIANO: Di Campli, Ferraro, Simigliani, Massimini, Parini, Ciccocioppo, Colombaro, Lanza, Carpentieri A.,
Carpentieri L.. All. Lanza A.
ARBITRI: Valenti (Bergamo), Lazzizzera (Sesto San Giovanni) CRONO: Malpiedi (Fermo)
FALLI: p.t. 3/1; s.t. 5/6.
AMMONITI: Valente, Fiscaletti, Baldelli (BL); Ciccocioppo (VL).
ESPULSI: -
MARCATORI: 1T 12:28 Balducci (B), 17:00 Colombaro (V), 18:00 Valente (B); 2T 02:35 Colombaro (V), 03:30 Balducci
(B), 08:00 Simigliani (V), 11:00 Balducci (B), 11:30 Massimini (V), 12:30 Colombaro (V), 16:40 Ciccocioppo (V), 17:15 Rig.
Valente (B), 17:40 Carpentieri A., 18:00 Valente (B).