CON LA NEVE SUL CUORE - ASPETTANDOTI DI CINZIA ROSSI
18/01/2013


Adesso che sei solo guardi fuori dalla finestra. E pensi a quel giorno e alla neve che lenta cadeva, voi due abbracciati nella penombra, come naufraghi nella notte in un gelido mare nero. I vostri corpi alla finestra rilucevano nel bagliore di quel lampione. Fitta la neve cadeva, cadeva, rendendo magico quel momento, mentre cadendo disegnava il futuro che avreste potuto avere. Guardarsi negli occhi e riempirli di fiocchi gelati, lacrime di stelle. Quell’unico momento della vostra storia sospesa, in cui l’hai fatta sentire tua. In quell’abbraccio caldo lei si era sentita protetta e amata , ma poi , un attimo dopo, sei diventato scostante e indifferente. Come hai potuto lasciarla da sola, in quella stanza diventata improvvisamente buia gelida. L’amavi? Io so che c’è stato un momento, un istante d’amore, ma il tuo cuore è ancora coperto di neve, anzi di ghiaccio.
Lei ti aspettava sotto la coltre, aspettava il tuo ritorno e un altro tuo abbraccio.
Il camino scaldava la stanza , ma il cuore era coperto di neve. Una neve senza te.
Io sono la tua paura di amare , quella che ti intorpidisce l’anima , io sono quella che non ti farà più
battere il cuore.