LEGA PRO: INCONTRO E SOPRALLUOGO PER LO STADIO SENZA BARRIERE A L'AQUILA
30/12/2012

''La nostra volonta' e' di portare avanti il progetto degli stadi senza barriere e come primo esempio farlo a L'Aquila''. Oggi, Francesco Ghirelli, Direttore generale della
Lega Pro con Massimo Giannetti e Giancarlo Vigiani della Commissione Infrastrutture della Lega Pro hanno incontrato il Questore della citta' abruzzese, Giovanni Pinto,
il Viceprefetto Giuseppe Guetta, il Sindaco Massimo Cialente, l'Assessore allo sport, Emanuela Iorio, accompagnata dall'Ing. Dirigente dei Lavori pubblici Mario
Di Gragorio, Roberto Massucci, Vice Direttore dell'Osservatorio per le Manifestazioni Sportive, il Presidente de L'Aquila Calcio, Corrado Chiodi, l'Amministratore
Delegato, Elio Gizzi e la ditta Circi esecutrice dei lavori.
''Realizzare uno stadio senza barriere - ha dichiarato Massimo Cialente, Sindaco de L'Aquila- vuol dire realizzare un impianto moderno, che guardi al futuro, per un modo
nuovo e diverso di godere delle partite di calcio. L'Aquila si sta riprogettando come la città della qualità totale, una smart city, una città moderna. Lo stadio di Acquasanta
vuole andare in questa direzione, un gioiello, che già dalla sua progettazione restituisca al calcio ed allo sport la sua dimensione di manifestazione di festa e gioia per tifosi,
giovani, famiglie , dove il contatto con gli atleti sia il più immediato possibile.''
''E' stato un incontro positivo e proficuo- ha affermato Francesco Ghirelli- e la partecipazione di tutte le componenti interessante al progetto e' un segnale concreto.
E' stato riconfermato l'impegno di lavorarci. Lo stadio e' senza barriere, se le barriere non ci saranno. E' stato dato mandato al Sindaco Cialente e alla Lega Pro di fissare un
incontro a breve con la Commissione Impianti Sportivi del Coni e con i rappresentanti del Coni per l'analisi del progetto dello stadio
senza barriere, in linea con quelli di Torino, Cagliari e quello futuro di Udine''.
Al termine dell'incontro, c'e' stato il sopralluogo allo stadio.
''La Lega Pro con i suoi club e le tifoserie crede al progetto stadi senza barriere- ha concluso Ghirelli- e in quest'ottica proseguono anche quelli di Catanzaro, Cremona, Martina
Franca e Perugia in sinergia con le societa', i Comuni e le Questure competenti''