LETTERA APERTA DI TACCIA PER RICORDARCI UN ...CANE PERDUTO.
05/11/2012

Caro Gianni
un mio caro amico mi ha riferito di aver saputo tramite ''facebook'' che hai ''perduto'' per sempre il tuo cagnolino.
Scusami se mi permetto di riaprire la ferita ma lo faccio perche' anche io, il 28 settembre del 2009, ho ''perso'' Joy.
Non parliamo dei particolari.
Ti diro' invece che mi lascia senza parole la gente che dice: ....e, certo , poi uno gli si affeziona.....
Gli si affeziona? Uno s'affeziona al maglione, all'orologio che gli hanno regalato i colleghi per la pensione, alla vecchia stilografica.
Un cane si ama, anche di piu' rispetto ad una persona, perche' è parte di te, respira quando tu lo decidi, beve se gli dai l'acqua ed esce se lo porti a spasso, senno' e' capace di scoppiare per non sporcarti casa. Li vedi i randagi per strada? Ti scodinzolano solo per chiederti una carezza.
Non e' una bestemmia perche' nella vita come molti del resto, ho sofferto la perdita di qualcuno molto caro ma, anche se puo' sembrare folle dirlo, quando muore qualcuno, se ne va un'entita' alla quale sei legato ma autonoma. Se muore un esserino pelosetto se ne va un pezzo del ''padrone''. Vedi, io non sono credente, purtroppo o per fortuna, o meglio credo a modo mio. Per questo penso che , vabbe' lo chiamo Dio, abbia creato i cani per riparare alla creazione degli uomini, di una buona parte almeno.
E mi permetto di suggerirgli sperando mi ascolti di cercare di trovare il sistema di far vivere padrone e cane per lo stesso tempo.
Poi, malgrado avessi implorato tutti a casa di non farmi piu' vedere una bestiolina, ad aprile del 2010 mia figlia, la piu' piccola (quella che piu' di 10 anni fa porto' a casa la piccola Joy) mi ha portato un trovatello che come puoi immaginare è diventato lo ''sceicco'' di casa. Mi distrugge farlo uscire con la pioggia, col freddo, con la neve, se sto male o se mi ''girano'' ma tenerlo appiccicato a me sul divano mi da la stessa sensazione, piu' dolce pero', che provo a toccare il termosifone quando ho freddo.
Ed infine, detto tra noi, basta col luogo comune del cane che si sceglie il capobranco. E' una balla. Il cane vede chi lo ama piu' di tutti e di ''tutto'' e quello segue, per tutta la sua vita.
Un affettuoso abbraccio.
Franco