CAMPIONATI EUROPEI UFO
03/11/2012

Tre prove disputate nel migliore dei modi, e con un crescendo rossiniano (terzo, secondo, primo) in quanto a piazzamenti, hanno proiettato la barca del Club Nautico Pescara, Mini Man, sul gradino più alto dei Campionati Europei di Uf0 22, in corso di svolgimento presso il Porto Turistico Marina di Pescara. “Devo fare i complimenti - ha sottolineato al rientro il timoniere Enrico Zennaro - a Riccardo Di Bartolomeo e Simone Ferrarese per l’apporto fornito, e al punto in cui ci troviamo non possiamo nasconderci che il titolo continentale è alla nostra portata. Umberto (Felci) e il suo team, alla guida di Ariel, non si possono permettere domani il minimo errore.
Di quasi pari livello la prestazione dell’altra barca pescarese, Dumbo. Ugo Arlini, Ritenuti, Cirese si sono imposti nella prima prova dove sono partiti in testa e conservato la posizione fino alla fine.

Da segnalare la vittoria nella seconda prova di Turboden, che hanno consentito all’imbarcazione seconda ai tricolori di Trieste di collocarsi ai limiti del podio, pronta a beneficiare di eventuali defezioni. Una ultima giornata di regate di assoluto valore e interesse, quella di domani – con partenza fissata alla 11 - anche se potrebbero farla da padrone le condizioni meteomare che si preannunciano problematiche.