MUSEO SASSU PER I BAMBINI AFGANI
03/10/2012

Domenica 30 Settembre ad Atessa si è tenuta un'importante manifestazione a scopo benefico presso il Museo Sassu a vantaggio dei bambini Afgani provati dalla guerra . L'evento è stato organizzato dai ragazzi del Rotaract Club Atessa - Media val Di Sangro A.R. 2012/2013, di cui è presidente Riccardo Cantelmi, piccolo imprenditore locale.
All'evento hanno partecipato rappresentanti dei vari club abruzzesi: Avezzano, L'Aquila, Ortona, Pescara ovest, Teramo e Vasto.
Il presidente del Rotaract, Riccardo Cantelmi, ha introdotto i lavori. La Delegata di Zona Giulia Pignataro ha spiegato a tutti i presenti i Services Unicef per l'Afghanistan, paese caratterizzato da conflitti interni e calamità naturali estreme; crocevia storico dell’Asia centrale, è estremamente povero e fortemente dipendente dagli aiuti internazionali. Dopo anni di guerra e violenza diffusa fa ancora fatica a ricostruire le proprie infrastrutture ed è tra le nazioni più a rischio per la sicurezza e la salute dei bambini.
L'intervento del presidente del Rotary club Atessa - Media Val di Sangro, Dott. Antonio de Iuliis, ha illustrato cosa sono il Rotary ed il Rotaract, sottolineando che entrambi, ciascuno per la propria competenza, sia a livello internazionale che locale, sono chiamati ad impegnarsi a favore del prossimo e a vivere la solidarietà.
Il Rotary International, infatti, è l'organizzazione che riunisce tutti i Rotary Club - oggi oltre 33.000 -. E' presente in quasi tutte le nazioni del mondo e conta, complessivamente, oltre 1.200.000 soci di diverse professioni.
Lo scopo del Rotaract è, invece, quello di offrire ai giovani di entrambi i sessi l'opportunità di elevare le conoscenze e le capacità che contribuiranno al loro sviluppo personale, di affrontare le esigenze materiali e sociali delle loro comunità e di promuovere migliori relazioni tra i popoli del mondo attraverso l'amicizia e il servizio.
Il sindaco Nicola Cicchitti ha sottolineato che Atessa non è solo la città dei Motori e del Vino ma ha ben ragione a dirsi Città della Cultura, mediata attraverso le tante iniziative portate avanti dai collaboratori tutti del Museo in ispecie dalle tre curatrici che con passione, dedizione e professionalita' danno, instancabilmente, vivacità e significato alle iniziative promosse dal Museo: la prof. Cicchitti Adele, l' arch. Apilongo Anna Pia, il geologo D'Intino Anna che hanno magistralmente illustrato agli ospiti le opere esposte.
Il giornalista dott. Giulio Borrelli di Atessa, già direttore del TG1 e capo corrispondente RAI di New York, ora Presidente della Fondazione Museate che ha ospitato l'evento, ha chiuso i lavori tenendo una magistrale lezione su Aligi Sassu.
La serata, prima del buffet, è stata allietata dalla presenza del ''Duo Strasuono'': il sassofonista m.stro Angelo Turchi e la violoncellista m.stro ManuelaTarantelli. Il ricavato dell'evento è stato devoluto al service ''UNICEF per l'Afghanistan'' e al Museo Sassu.

Presidente Rotaract Atessa - Media Val di Sangro

Riccardo Cantelmi