LETTERA APERTA A SATAM BUS OPERATOR
20/08/2012

Lettera aperta a SATAM Bus Operator
Via Picena, 52 - 66100 CHIETI
Tel. 0871.344976 Fax 0871.346507
satam@gruppolapanoramica.it


All’attenzione del signor Fausto Chiaccharetta quale referente da me conosciuto, tramite Agenzia Carinci di Pescara, della Satam stessa.

Ero, e sono, in possesso del biglietto n° 2001/11225 prenotato e pagato presso l’Agenzia Carinci di Pescara per prendere l’Autobus Satam Pescara Bologna con partenza dal Terminal Bus di Pescara.
Alle 15,45 la partenza ed io ero al terminal con il bagaglio in tempo utile, quando attorno alle 15,59 è arrivato il bus della Satam, non trovando libero il posto occupato da un altro vicolo diretto a Roma, senza rallentare ha proseguito la sua corsa scomparendo in un attimo dalla vista. Non potendo assolutamente pensare ad un superficiale e colpevole comportamento di un autista professionista, ho ritenuto che stesse manovrando all’interno del piazzale antistante la stazione per trovare libero il suo posto al terminal. Nulla di tutto questo. Dopo qualche minuto sono andato all’Agenzia Carinci che mi ha subito precisato la estraneità dell’Agenzia dal fatto e che l’unico a dovermi delle spiegazioni e a rispondere di eventuali danni subiti era la Satam.
Dopo aver telefonato e aver avuto la certezza che l’autista se n’era andato tranquillamente a Bologna senza preoccuparsi di chi aveva lasciato a terra, ho dovuto fare una serie di interventi per precisare come non potessi essere in serata a Bologna e compiere quanto mi ero prefissato oltre a disdire stanza d’albergo e rimandare gli appuntamenti professionali presi.
Ora mi chiedo come sia possibile che una SATAM abbia alle sue dipendenze un irresponsabile di tale fatta. Sul sito della SATAM tra l’altro si legge: La nostra organizzazione opera nel settore del trasporto pubblico e noleggio autobus da oltre 60 anni. L'esperienza maturata in tutti questi anni ci permette di offrire il massimo in termini di affidabilità e qualità dei servizi, in virtù del grado strutturale raggiunto dal nostro gruppo aziendale… e poi …Il nostro personale, di provata esperienza, saprà condurvi in pieno relax e sicurezza sulle strade d'Italia e d'Europa instaurando sempre con i passeggeri un rapporto di cordialità ed amicizia.
E se non fossero stati cordiali e amichevoli oltre a lasciarmi a piedi e nella impossibilità di fare il mio lavoro, che avrebbero fatto?
Sono allibito, non riesco ancora a rendermi conto di come un professionista possa aver operato con tanta leggerezza e incoscienza.
Ora sono a chiedervi: posso ancora prendere un vostro autobus senza essere lasciato a terra al terminal? Chi mi ripaga del disservizio e dei danni subiti? Facile dirmi di rivolgermi ad un legale e fare una richiesta di risarcimento… che avverrebbe quando? Intanto ho perso il servizio, la prenotazione dell’albergo e le tante telefonate fatte per tentare di rimediare…al vostro malfatto.
Attendo Vostre comunicazioni ed un intervento concreto per ripagarmi in qualche modo del torto subito.
In fede Gianni Lussoso