ANCHE IL SALVATAGGIO DI UN GATTINO È CRONACA...
04/07/2012

A Pescara in questo periodo di calura impazza la cronaca nera. Solo ciò che è scandaloso e orroroso rappresenta una notizia. Sicché leggi di un settantenne a cui gli viene spaccata la testa per aver invitato dei ragazzotti (meglio ragazzacci) sui motorini di andare più piano perché nei paraggi giocavano bambini. O di colpi di pistola e uccisioni per vecchi rancori o per droga. Insomma la storia del bambino che trova un portafoglio e lo restituisce al legittimo proprietario è questione che non va più di moda. De Amicis e il suo libro Cuore sono lontani anni luce. Eppure la stampa ha una importante funzione pedagogica-sociale quando riporta anche notizie che sembra siano di poco conto ed invece fanno riflettere. Stamane, a Via dei Ragazzi del 99, ho visto una Signora, Sandra Floridi, che si recava allo stabilimento ''Quattro vele.'' Proprio all'incrocio con il lungo mare Matteotti la Signora è stata bloccata dal lamento di un gattino rimasto intrappolato all'interno del motore di una macchina incustodita. La Signora Floridi ha chiamato i Vigili urbani ma ha ricevuto un netto diniego alla collaborazione (Sindaco Albore Mascia la segnalazione è anche per Lei in futuro...) Allora senza perdersi d'animo la mallevadrice di animali (ho saputo che fa parte dell'Associazione che li protegge ) ha chiamato i Vigili del Fuoco che con sorprendente dinamismo e prontezza si sono portati sul luogo dopo pochi minuti. Così una squadra coordinata da Saverio Moio, che già si era distinto nel terremoto dell'Aquila - è riuscita nell'impresa di liberare il povero gattino che è andato a raggiungere la madre che si aggirava nelle vicinanze. Felicissima la Signora Floridi per la bella azione andata in porto, grazie soprattutto ai Vigili del Fuoco pescaresi che si sono meritati il grazie e l'applauso delle persone che nel frattempo si erano radunate nel posto dove il gattino ha rischiato la vita.