L'ESPLOSIONE DELLA BOLLA DI SAPONE..
11/04/2020

Questa sera è stata la serata della passione di Cristo, tutti sono andati a chiedere scusa al Signore per ciò che fu fatto 2020 anni fa' al figlio del Signore Gesù Cristo. Eravamo pochi a non essere presenti a questa passione iniziata con tutte le Via Crucis di ieri giovedi' santo...
Il Signore sa e non ci punirà,circa 15 mila italiani e tanti sparsi nel mondo attendevano la conferenza stampa del direttore della Protezione Civile dottor Borrelli.
I motivi Erano tanti chi per il dovere dell'informazione,
chi dalla scrivania nella sua azienda chiusa, con migliaia di collaboratori coercitivamente rinchiusi nelle loro case, come l'ingegnere LRAC RGEN.
Chi rappresenta la Protezione Civile Italiana, il dottor Borrelli non ha tradito le attese.
I suoi dati hanno fatto esplodere la bolla di sapone del coronavirus da me sempre chiamato il virus con la 👑 corona.
Tra gli ascoltatori sono sicuro vi saranno stati gli scienziati:la dottoressa Antonietta Gatti e il marito dottor Stefano Montanari, ricercatori che hanno dedicato la loro vita alla ricerca delle nanoparticelle dell'atmosfera, microbi, virus e batteri dell'atmosfera, questa coppia invidiataci da tutto il mondo, oltre non avere una pagina di stampa e nessuna televisione conosciuta con palinsesto pagato da noi con il canone o dalla visione della pubblicità, nessuno ha concesso loro un secondo di spazio. Anzi sono stati censurati dappertutto con il sequestro preventivo delle attrezzature di laboratorio e di tutti i supporti informatici anche quelli personali nelle loro abitazioni private compresi i cellulari.
La videoconferenza del dott. Borrelli, non tradisce le nostre attese, con il termine comorbidità o comorbilità (sono sinonimi).
Stanno a significare: ogni distinta entità clinica aggiunta che c'è stata o può comparire durante il decorso clinico di un assistito sotto osservazione per una determinata malattia o patologia. Ovvero la coesistenza di più malattie fisiche o disturbi in uno stesso individuo...
Ora il dottor Borrelli analizza perfettamente il tasso di mortalità attribuito al coronavirus o virus con la 👑 corona.
Il 63% dei deceduti avevano una morbilità in contemporanea di 4 o più riscontrate scientificamente malattie. Tra le malattie più letali presenti: la fibrillazione atriale, il diabete mellito di tipo 2 (che sta per sopravvenuto) dopo il percorso di cura della malattia principale, la demenza, cancro in fase attiva, l'epatopatia cronica,
l'insufficienza renale cronica, l' HIV, le malattie autoimmuni,
l'obesità, l'ictus, un elenco che per riportarlo si ha bisogno di copiare e incollare un'intera enciclopedia medica, però sé aggiornata.
F
Dal 63% di deceduti totali con quattro almeno comorbilità, a scalare si arriva che la comorbilità arriva al dato statistico, Zero e porto Zero, ossia il dottor Borelli, si assume la responsabilità di affermare che i deceduti dal numero totale statistico solo per coronavirus o virus con la 👑 corona, sono pari a zero e porto Zero. Ora analizzando dette dichiarazioni e detti dati statistici diffusi dal Ministero della Sanità, Tramite il dottor Borrelli, in concomitanza del Venerdì Santo a cui tutti i fedeli, giustamente hanno partecipato con commozione e senso di colpa e con diritto sancito dalla costituzione italiana... Anche sé con prescrizione di mascherina e di distanza di almeno un metro l'uno dall'altro, anche se legati da vincolo matrimonio o figli e affini.
Sono stato assalito da questi quesiti a cui ho difficoltà a trovare risposte, sono a riflettere anche sulla conferenza stampa della dottoressa Geraldina Basilicata, prefetto della città di Pescara.
La dottoressa Geraldina Basilicata, e' a dichiarare che:
''Le ordinanze restrittive del decreto-legge numero 19 del 25 03 2020 sono inefficaci per violazione dell'articolo 3 nei Commi 1 e 3.
In sintesi, l'autorità governativa prefettizia ha ritenuto che i sindaci non possono adottare ordinanze contingibili e urgenti prevedendo misure che contrastano con le leggi dello stato.
L'atto prefettizio ha ritenuto che l'ordinanza emessa sul riferimento del decreto legge numero 19 del 25 marzo 2020 abbia introdotto un quadro sanzionatorio difforme da quello previsto dall'articolo 4 dello stesso decreto, legge atteso che la norma di rango statale, ha depenalizza le sanzioni correlate alle violazioni delle misure di contenimento del contagio, in una regione che risulta essere in cima alla lista di chi ha rispettato le ordinanze senza casi di contagio riscontrati e senza decessi attribuiti al Virus con la 👑 corona
Altro profilo di illegittimità sollevato dal provvedimento prefettizio: l'insussistenza in capo ai sindaci sotto la sua competenza territoriale, di poteri restrittivi della Libertà personale, perché le attuali condizioni non giustificano il tenore dell'emergenza sanitaria nella regione Abruzzo.
Ogni volta che incontro qualcuno, (per fortuna dove sono io, poche le persone che indossano la mascherina ma tanti in rete o sul mio contatto WhatsApp mi inviano le foto con le mascherine, a tutte di riservo un simbolico inchino, uomini o donne che esse siano. Molti sono a chiedermi il motivo dell'inchino, io rispondo semplicemente sto salutando l'intelligenza.
Ho un desiderio, è molto molto grande loro. Chissà se mai si esaudirà un caffè da poter offrire alla dottoressa Geraldina Basilicata, prefetto di Pescara. Per poterle regalare in segno di stima e ammirazione, solo uno,ma uno solo (un bacio Perugina simbolo dell'amore)
. Ho scritto queste parole pensando a ciò che disse Giuseppe Garibaldi nel 1861.
''Io ho fatto l'Italia, spero che adesso qualcuno faccia gli italiani/e...
Ma è e rimane un
mio semplice punto di vista, (siamo ancora fermi al 1861.)

🖨️TestataWeb editoriale registrata al Tribunale di Pescara n° 9/89 del 19-07-1989. 💻Direttore editoriale, proprietario: Roberto BERARDOCCO - © 2020Agenzia
Chi gradisce la lettura e' lo spirito libero e indipendente nella
informazione della testataWeb
agenzianotizie.it
© marchio copyright
®Marchio copywriters

Bera World Communications d.o.o.
Kunavarjeva ulica 9 cap. 1000
Lublijana (SI)
Grazie a chi ha la pazienza di leggere i miei punti di vista e a chi
condividerà credendo nel diritto della diffusione del ''vero''...
Per esprimere critiche costruttive e propri punti di vista wathsapp su📱
+39 377 12 70 870 utenza certificata di Roberto BERARDOCCO 🍀🍀🍀...