BEATA IGNORANZA...
02/04/2020

BEATA IGNORANZA...

Alcuni amici/che dal loro rispettabilissimo e legittimo punto di vista mi riferiscono, che la situazione in Italia e' seriamente preoccupante per tutte le vietate azioni che una persona qualunque vorrebbe fare nell'arco della giornata... Anche dove sono io parrebbe essere stato creato un ambiente di coercizioni, parrebbe, molte persone hanno con loro la mascherina, e' previsto... Ma chi non legge la stampa italiana si spaventa ad entrare in un supermercato, perche' gli addetti hanno la maschera... Stamattina ho assistito, ad una scenetta tra il tragico e il comico, all'ingresso di un market, l'addetto alla sicurezza, come da disposizione, vietava l'ingresso a chi non dotato di maschera. Io ero dotato di sciarpa e secondo l'addetto ero autorizzato a transitare, ma ho acceso una sigaretta per attendere l'esito della incredibile situazione, che nel frattempo aumentava di spettatori. Il vigilante con arroganza e Voce autoritaria, continuava in 👅 locale a ripetere che e' previsto dalla legge. E' quindi era suo dovere non fare accedere questa coppia per fare la spesa. La situazione si e' risolta in breve, quando l'attempato signore con la sua compagna o moglie, ha con calma e garbo rivolto alcuni quesiti, al vigilantes a mo' di John wayne. Mi perdoni, ha chiesto il Sig.? Qual'e' il suo lavoro? L'aitante giovanotto, con sguardo sbigottito, ha replicato con voce mesta, assicurare l'ordine pubblico... Quindi al servizio di noi che veniamo da un decennio in questo merkator? Sì, e con questo? Con voce piu' mesta. Il fantastico Sig. con la compagna a fianco appoggiata al braccio del consorte in segno di approvazione. Prende dalla tasca un foglio. E dice al giovanotto ammansitosi... Se Lei e' pagato per garantire la sicurezza di noi cittadini, indossi prima di tutto la mascherina, se non mi fa accedere per acquistare il necessario per poter dare da mangiare alla nostra famiglia, questa e' la lista, questi sono i soldi, vada nel merkator e noi aspettiamo qui nel parcheggio, la nostra auto e' quella Blue, abbiamo pure le buste, e le consiglio di prendere un carrello, e' una spesa consistente. John wayne davanti a tutti i presenti, molto mansueto con lo sguardo a terra ha chiamato il suo collega, anche per farsi sostituire, ma in 👅 locale, dove ca... stanno le mascherine, la ha, indossata, la ha fatta indossare al suo collega, ha preso il carrello con la sua moneta ed e' andato a fare la spesa per la coppia che con calma e' andata ad aspettare in auto. Non avevo fretta, ho visto che il signore si era accesa una sigaretta, facendo finta di non avere l'accendino, mi sono avvicinato chiedendo gentilmente se mi potesse dare accendere ( in lingua locale.Lako Fire for cigarettes?molto gentilmente Ja, ja... Il signore distinto mi ha fatto accendere ma aveva capito che era una scusa... Ho chiesto, gentilmente, se non sono indiscreto, lako know tour work? Ja i sono un giudice di questa contea. Io ho solo detto, le posso stringere la ✋ mano se non ha paura del virus con la corona? Sì sono fatti tutte e due una grassa risata, ci siamo presentati, io Roberto, gosbog Luciano, e gosba' Emanuela. Nemmeno una parola sull'accaduto, solo se incrociavamo lo sguardo ci veniva da ridere, non ci conoscevamo, ma spero di incontrarli ogni volta che tornero' a fare la spesa... Dopo la sigaretta, nelmerkator, Joan wain ancora borbottante, con la lista andava per ogni articolo, dalla commessa, dov'e'? Questo.. Come un bimbo dalla mamma che gli fa fare la spesa, e ogni volta toglieva la mascherina, e la commessa, lo rimproverava perche' la dimenticava di rimetterla, la commessa alla fine arrabbiata, possibile che non riesce a capire che le banane e i kiwi, le mele, sono frutta e sono nello stesso reparto, così tutte le altre cose? Saranno più di cinque anni che sei a lavorare qui'. Non ho potuto assistere alla consegna della spesa, perche' sono uscito prima di Joan wain, ma sembrava senza pistola, senza, cavallo, senza speroni, un bimbo non tanto sveglio della prima elementare. Ho salutato con reciproco sorriso, gosbog Luciano e gosba' Emanuela e siamo tornati a casa con tante grasse risate, su chi sara' la prossima vittima metaforicamente del virus con la 👑 corona o del giudice e la sua signora. Le persone che erano con me, mi hanno riferito che il collega con la mascherina, forse un po' piu' sveglio chiedeva la consistenza della spesa prima a tutti, e faceva finta di chiudere un occhio, dicendo per questa volta non fa nulla ma vede anche io la indosso, so non sarebbe necessario, ma sa chi sta in alto decide come si sveglia la mattina. Questo per dire che la legge ha un angolo di osservazione, ha una lettura diversa, personale rispettabile, legittima, ma e' e rimane un punto di vista. Il diritto di nutrirsi, vivere, essere liberi se non si sono commessi reati, l'art. 3 della costituzione italiana, scritta quasi interamente da Rita Levi Montalcini e Nilde Iotti, prevede tutta una serie di articoli, di diritti inalienabili come l'art 32 il dovere di tutelare la propria salute esercitando il diritto di tutela alla propria salute, ma visto che John wayne non era in grado di distinguere le banane dai Kiwi, ritengo giusta la decisione del giudice e della sua compagna. Avrebbero consumato dieci quintali di acqua e altrettanto di sapone , senza ottenere nulla. A lavare la testa al somaro ( non all'asino, l'asino al posto di Joan wain si sarebbe inchinato davanti alla coppia, perche' i nostri occhi sono abituati a guardare superficialmente le bottiglie e giudicare, ma la differenza e' sempre nel contenuto, la cacca il marketing può studiare quando vuole, una bottiglia stupenda, affascinante, abbagliante, in etichetta puo' mettere parole persuasive, convincenti, ma l'incauto e ingenuo acquirente che compra la fake news e la presenta con orgolio ai familiari perche' convinto di aver saputo fare la spesa, ha fatto scorta visto che era al 50% di sconto....
🖨️TestataWeb editoriale registrata al Tribunale di Pescara n° 9/89 del 19-07-1989. 💻Direttore editoriale, proprietario: Roberto BERARDOCCO - © 2020Agenzia
Chi gradisce la lettura e' lo spirito libero e indipendente nella
informazione della testataWeb
agenzianotizie.it
© marchio copyright
®Marchio copywriters

Bera World Communications d.o.o.
Kunavarjeva ulica 9 cap. 1000
Lublijana (SI)
Grazie a chi ha la pazienza di leggere i miei punti di vista e a chi
condividerà credendo nel diritto della diffusione del ''vero''...
Per esprimere critiche costruttive e propri punti di vista wathsapp su📱
+39 377 12 70 870 utenza certificata di Roberto BERARDOCCO 🍀🍀🍀...