LETTERA ALLA MIA ITALIA...
19/03/2020

LETTERA ALLA MIA ITALIA...

Lettera all'Italia di un bambino, figlio di modestissimi contadini, nato e vissuto in campagna, cresciuto con i suoi amici pelosetti, Ringo e Jack. A cavallo degli anni Sessanta - Settanta vedevo il mio Papà spaccarsi la schiena con due lavori faticosissimi, assieme alla amata Mamma: non ci facevano mancare nulla, arrivò persino la televisione a soddisfare la mia insaziabile fame di voler conoscere il mondo. Ricordo le fantastiche domeniche dell’austerity, noi ragazzotti invadevamo le strade, con due mattoni a mo' di porte, a voler imitare i nostri idoli, (il mio prediletto mi aveva tradito, il biondo Karl-Heinz Schnellinger un ex calciatore tedesco che giocava nel Milan e che, nei Mondiali di Messico 1970, semifinale Germania Ovest - Italia, la partita del secolo, quasi al termine del secondo tempo, gli azzurri sono in vantaggio, grazie ad un gol di Boninsegna, va in rete di destro in spaccata, mandando tutti ai supplementari, durante i quali matura il risultato di 4 a 3 per l'Italia, che così vola in finale con il Brasile. Capii subito che era meglio adorare un italiano, allora era Gianni Rivera, e nel tempo tanti hanno rivestito questo ruolo, e tanti lo sono adesso e lo saranno in futuro, chiunque ha nel cuore quella sfera magica chiamata pallone, è mio amico...

Il mio Papà, alla sera, ascoltava il telegiornale, mi spiegava che un uomo buono, oggi, sarebbe chiamato Premier; voleva costruire una fantastica Italia, l'operaio, il pensionato, l'impiegato, non avrebbero conosciuto le cartelle delle tasse, i commercianti non avrebbero avuto i registri IVA, i modelli 740, IRPEF, ILOR, INVIM, ILOR, Tasse sulla casa , IMU, ICI, Tasse sulla salute costruiti, dagli uomini, per combattere il '' VERO'' a discapito della '' nonverita' ''...
Quel Premier, di cui parlava Papà, aveva fatto nascere la previdenza sociale, gli assegni famigliari, i bonus bebè, i sussidi per gli anziani, le strade, le reti fognarie, le bonifiche, le case popolari, la tutela della infanzia, della maternità, le colonie marine, ecc…ecc… Cara Mia Italia, di quegli anni, questo bimbo pensava che, con il tempo, le cose sarebbero tornate meravigliose, come mi raccontava il mio Papà, essendoci state, nel frattempo, le guerre che avevano distrutto tutto... Invece ricordo la prima fake news: Il focolaio di Colera a Napoli. Tutta l’Italia si mise in fila per il vaccino, senza sapere che le cozze crude non vanno mangiate, a prescindere; e stessa cosa vale per tutti gli alimenti di origine animale... E' la scienza a dircelo: Solo l'alta temperatura garantisce la salubrità' degli alimenti di origine animale di cui ci nutriamo...
Cara mia Italia (non a caso è il nome della mia amata Nonna), avevamo la pace sociale, morale, la tranquillità, la libertà, la dignità' e il diritto di parlare e scrivere... Ora cosa abbiamo?
Non credo ci sia la necessità che lo dica o lo scriva, basta guardarsi attorno o pensare al futuro dei nostri figli e dei figli dei nostri figli...
Cara mia Italia, sì... mi manchi molto, soprattutto perché speravo vivamente tornasse nel tempo la meravigliosa Italia di cui mi raccontava il mio Papà... Ho preso una decisione forte con il 💓 cuore sanguinante, mi sono trasferito all'estero, ma non posso fare a meno di osservare come vanno le cose nella mia Italia, soprattutto come sarà programmato il futuro della mia Terra natia...
Un bimbo che ha dovuto fare di necessità virtù. Fin dalla tenera età si è dovuto vestire dei panni di “researcher” per poter meglio valutare cosa fosse il '' VERO'' e cosa la ''nonverita' ''...

TestataWeb editoriale registrata al Tribunale di Pescara n° 9/89 del 19-07-1989. Direttore editoriale, proprietario: Roberto BERARDOCCO - © 2020Agenzia
Chi gradisce la lettura e' lo spirito libero e indipendente nella
informazione della testataWeb
agenzianotizie.it
© marchio copyright
®Marchio copywriters

Bera World Communications d.o.o.
Kunavarjeva ulica 9 cap. 1000
Lublijana (SI)
Grazie a chi ha la pazienza di leggere i miei punti di vista e a chi
condividerà credendo nel diritto della diffusione del ''vero''...
Per esprimere critiche costruttive e propri punti di vista wathsapp su
+39 377 12 70 870 utenza certificata di Roberto BERARDOCCO 🍀🍀🍀...