VIRUS CON LA CORONA... TRAGEDIA O SPECULAZIONE?
09/03/2020

Secondo il mio punto di vista di sentirsi un ''Researcher'' non esserlo cosa molto diversa,per capire la situazione, bisognerebbe analizzare, ricercare,studiare, commentare e valutare con il cuore e poi con la mente .
Con il cuore sgombri da “paletti” dettati dalla inadeguatezza degli amministratori a tutti i livelli, dalla ingordigia delle industrie farmaceutiche che stanno facendo affari d’oro speculando sulla paura delle popolazioni. Che ci siano stati e ci saranno ancora dei morti, il fatto è indiscutibile ed è una amara realtà di cui dobbiamo tener conto,
tutte le infuenze ne' hanno aime' determinate, sulle persone a rischio e con le difese immunitarie abbassate ai minimi livelli, ma che molto è stato detto e fatto di sbagliato è altrettanto vero. Bisogna ricordare che tutto quanto lede i diritti inalienabili prevista dalla Costituzione sono clausole vessatorie. Personalmente mi chiedo chi sta guadagnando sfruttando questo clima di terrore. Come in ogni situazione, anche in questo mondo tanto concentrato sul nuovo ''coronavirus'' emergono vincitori e vinti. Oltre ai danni conclamati subiti dal Made in Italy e dal turismo e dal grave impatto che si prospetta sul PIL del nostro Paese, c’è anche chi ci sta guadagnando e molto. A spiccare tra chi, di fatto, sta facendo soldi con lo scoppio dell’epidemia, non sono solo il comparto industriale farmaceutico e i classici beni rifugio - una risposta decisamente scontata se analizziamo le dinamiche sui mercati in occasione dello scoppio delle crisi che si sono susseguite negli ultimi decenni - ma anche realtà inaspettate, come quelle composte dalle piattaforme di home entertainment, smart working e e-commerce. Come non citare il settore industriale farmaceutico e biotech: varie società stanno del comparto healthcare stanno cavalcando l’avvento del ''coronavirus'' dedicandosi allo sviluppo di un vaccino e alla ricerca. Le azioni di Novavax, il cui lavoro in passato è stato essenziale nello sviluppo di vaccini contro altri coronavirus (SARS , MERS ,AVIARIA) sono salite del 95% dall’inizio di febbraio ad oggi - il titolo è un componente del Nasdaq e al momento viaggia sui 14,85 dollari. Dal 7 febbraio le azioni Inovio, società che nella giornata di ieri ha annunciato di aver sviluppato un possibile vaccino capace di combattere la COVID-19, sono salite del 43,8%. Stesso annuncio fatto anche da Moderna, il cui titolo mercoledì segnava un +42% da inizio febbraio, per poi scendere in scia ad un ridimensionamento della news da parte degli investitori. Si segnalano rialzi considerevoli anche per le società Co-Diagnostics e Vir Biotechnology. Grazie alla quarantena nelle zone rosse e alla soluzione dello smart working nelle aree più a rischio, a beneficiare degli effetti del ''coronavirus''sono anzitutto le piattaforme specializzate nella videoconferenza e nella gestione del lavoro agile. Dando uno sguardo generale all’andamento dei mercati azionari mondiali non si può non notare la crescita delle azioni Netflix. (di cui sono cliente ed s ionista)
Da inizio mese il titolo è salito di quasi il 6%, con un picco del +12,5% al 18 febbraio. Sulla scia dei consumi si prospetta poi una crescita del settore dell’e-commerce, grazie al maggior numero di individui che sceglie di comprare online piuttosto che al negozio fisico. Gli analisti affermano che il metallo prezioso diventa uno scudo contro l’inflazione e una risorsa di liquidità di ultima istanza durante le incertezze economiche. Con la diffusione del ''coronavirus'' al di fuori della Cina, il rialzo del prezzo dell’oro è stata una naturale conseguenza. Non vorrei sentirmi dire di essere un fomentatore di false notizie, ma credo proprio, dal mio punto di vista di sentirsi in ''researcher'' che stiamo assistendo ad una sagra delle “nonverità” propalate per aumentare i disagi per i Popoli e i motivi di grande guadagno per i Potentati dei vari settori, e per gli ''investitors'' con tripla AAA+...
*(Sono investitor ma per etica solo su condivisione di fine aziendale (mai investitor per industrie farmaceutiche o produttrici di gas serra e danni all'ambiente rinunciando volontariamente a guadagni milionari senza far nulla)...

TestataWeb editoriale registrata al Tribunale di Pescara n° 9/89 del 19-07-1989. Direttore editoriale, proprietario: Roberto BERARDOCCO - © 2020Agenzia
Chi gradisce la lettura, lo spirito libero, indipendente nella
informazione della testataWeb
agenzianotizie.it
© marchio copyright
®Marchio copywriters

Bera World Communications d.o.o.
Kunavarjeva ulica 9 cap. 1000
Lublijana (SI)
Grazie a chi ha la pazienza di leggere i miei punti di vista e a chi
condividerà credendo nel diritto della diffusione del ''vero''...
Per esprimere critiche costruttive e propri punti di vista wathsapp su
+39 377 12 70 870 utenza certificata di Roberto BERARDOCCO 🍀🍀🍀...