ASPETTEREI IL DUE SETTEMBRE PROSSIMO
31/07/2019

Per natura sono facile all'ottimismo, così come la maggior parte dei tifosi biancazzurri, ma da giornalista che opera sul campo da professionista dal 1964, ho imparato a frenare i miei istinti e ad aspettare le scadenze.
A oggi leggo i vari commenti sui social e leggo, con attenzione, i resoconti dei colleghi (cioè di quelli che fanno il mio lavoro) e devo dire la verità mi diverto molto a leggere commenti che dicono tutto e il contrario di tutto.
I buonisti inneggiano al Ferguson dei Colli e alla sua bravura nel tessere operazioni di mercato. I critici si chiedono come si possa avere atteggiamenti ottimistici se lo stesso mago della finanza calcistica ha venduto giocatori di spessore e ha preso solo una caterva (significa moltitudine confusa) di prestiti.
Ad una attenta analisi ci sarebbe da dire che molte operazioni sono state volute dal mercato (e dal mercante) e non dalla necessità tecnica intesa come operazioni per dare un giusto equilibrio tecnico e tattico alla squadra.
Gli amici del Ferguson nostrano dicono che è stato raggiunto il ''giusto mix'' tra anziani e giovani... Bah, tutto è vero e tutto è opinabile, basta spostarsi di angolazione per dover cambiare giudizi e valutazioni.
In difesa: Scognamiglio anni 32, Campagnaro 39, Del Grosso 36, Ciofani 31, Balzano 33; a centrocampo Memushaj 32, Bruno 36; in attacco Maniero 31, Farelli 36 da ricordare che sono tutti della rosa, quindi potenzialmente titolari...
Tra i giovani abbiamo Bettella anni 19, Celli 22, Marafini e Elizalde 19, Diallo 20, Zappa 19, Ventola e Vitturini 22, Scalera e Maloku 21, Palmiero 23, Ta Bi 19, Ndiaye 20, Melegoni 20, Kanoutè 20, Crecco 23, Selasi 20, Tumminello 20, Bunino 22, Tascone 21, Di Grazia 23, Cisco 20, Cernaz 21, Borrelli 19, Mancini 20, Kastrati e Calore 22, Sorrentino 17.
I giocatori in età consona, cioè nella piena maturità psico fisica (se non hanno da uscire fuori da situazioni di ''disagio'' fisico) sono Fiorillo 29, Fornasier 25, Karkalis 24, Chochev 26, Busellato 26, Marras 26, Galano 28, Sarritzu 27, Forte 25, Brunori 25.
Di questi giocatori ''consoni'' qualcuno potrebbe partire, qualcun altro non uscire presto dai suoi ''disagi'' fisici mentre tra i giovani alcuni sono delle ''carte coperte'', alcuni sono giocatori che il Pescara preparerà per altre società per guadagnarsi il ''premio di preparazione'', ed ecco perché, per esprimere un primo giudizio aspetterei il 2 di settembre, data di chiusura del mercato estiv, e per un giudizio vicino quanto più possibile alla realtà aspetterei almeno le prime sei partite del campionato. (Gianni Lussoso)