DEVETAK CIBEJ, COME IL MITICO THOR, A DIFESA DI BERARDOCCO, E NON SOLO.
26/07/2019

Come il mitico Thor, l'avvocato Devetak Cibej si è erto a baluardo e difensore della dignità personale e professionale di Roberto Berardocco, è con il mitico martello ha cominciato a frantumare il muro di ostilità creato attorno a lui. Da considerare che l'Abruzzo è l'unica regione italiana a non avere il Garante dei diritti umani.
Devetak Cibej ha inviato oltre 400 comunicazioni a Pescara e dintorni per i torti e i disservizi subiti dal signor Roberto Berardocco e tra i destinatari ci sono i professionisti De Juliis, Cicconetti, Renzetti, Russo, Sasso, Pace, De Donatis...
Il lavoro di ''percussione'' operato dal team di Devetak ha cominciato a sgretolare la resistenze degli ''accusatori'' di Berardocco tant'è che il Csm Nord di Montesilvano ha aperto una pratica, 263/19, per risarcimento danni a nome di Roberto Berardocco.
Tra i bersagli del ''martello'' dell'avvocato Devetak c'è il giornale locale Il Centro a cui ha chiesto ben 50 milioni di euro di risarcimento e per diffamazione e in Slovenia gli contesterà un reato che in Italia non esiste il ''mobbing mediatico'' operato dal editor (redattore) Luigi di Marzio.
Questo parte del testo inviato da Devetak:
'' 1) attraverso la stampa avete offeso la dignità e la reputazione del presidente Berardocco Roberto e del figlio calciatore professionista Luca Berardocco, avete usato espressioni offensive con la consapevolezza di offendere, avete distrutto la stima goduta dal presidente Berardocco Roberto nella sua comunità, avete violato l'art 595 del c.p. e riferimento a sentenza n 17217/2016 Cassazione.
2)avete addirittura diffuso sui social network Facebook e il web notizie attinenti allo stato psichico del presidente. Notoriamente in ambito psichiatrico non c'e' niente di scientifico e' tutto presunto. L'ordinanza n. 6591/2002 stabilisce che il foro competente a giudicare l'evento è quello dove il danneggiato ha il centro di interessi, pertanto l'alta Corte Federale di Lubljiana, per il risarcimento danni e' competente il giudice del Tribunale di Pescara dove e' stata offesa la reputazione.
Per tutte queste ovvie ragioni invito altresì a stipulare la mediazione con l'assistenza di un avvocato ex art. 2 e 3 d.l.132/14 conv l 162/14 già conoscete l'entità del risarcimento. si avverte che la mancata risposta al presente invito entro il termine di trenta giorni, o il rifiuto, può essere valutato dal giudice ai fini delle spese di giudizio e di quanto previsto dagli art. 96 e 642 c.p.c. (art.4 co. id.l.132/14)...
Si avverte altresì che in caso di mancato adempimento entro i termini di cui sopra, mi vedrò costretto mio malgrado ad adire le competenti autorità giudiziarie al fine di tutelare le ragioni dei miei clienti, con ulteriore aggravio di spese a vostro carico.
avv. editor Devetak Cibej
Altro colpo di ''martello'' scagliato verso l'assistente sociale Alessandro Ortolano:
''Con la presente lo scrivente avv. Devetak Cibej con sede legale a Ljubliana in via Kunavarjeva ulica 9/a contesta l'operato dell'assistente sociale Alessandro Ortolano a riguardo doc. prot. 4136 del 16.04.2019 avente ad oggetto: segnalazione signor Roberto Berardocco, in quanto eseguita senza rispettare le piu comuni regole di diligenza, prudenza, perizia e in violazione della legge, comportamenti richiesti dalla categoria professionale a cui appartiene .
In particolare da come risulta da cartella clinica n 9951n° 127 del 17.04.2019 non contiene fatti, momenti, descrizioni di vita del presidente Roberto Berardocco, quali siano i comportamenti devianti e verso quali persone sono stati effettuati.
In particolare non riporta indagini di approfondimento come legge prevede. In particolare viola la legge 1° marzo 2006, n. 67. La presente legge, ai sensi dell'art.3 della Costituzione Italiana, promuove la piena attuazione del principio di parità di trattamento e delle pari opportunità nei confronti delle persone con disabilità di cui all'articolo 3 legge 5 febbraio 1992, n 104, al fine di garantire alle stesse il pieno godimento dei loro diritti civili, politici, economici e sociale. A causa di ciò il mio cliente ha subito un danno patrimoniale che mi riservo di quantificare, del quale chiedo sin d'ora l'integrale risarcimento, ai sensi degli art. 2229 e segg. codice civile, con riserva di ogni diritto in tutte le sedi per competenza e territorialità. (gianni lussoso)