PER GLI ABBONAMENTI: FATTI E NON SOLO PAROLE
10/07/2019


Partirà domani, giovedì 11, la campagna abbonamenti per la stagione 2019-2020. In queste ore i responsabili del ticketing del club biancazzurro, il rivenditore e i grafici stanno ultimando i dettagli prima del lancio, che avverrà anche quest’anno attraverso i canali social del Pescara.
L’obiettivo è superare la quota abbonati di un anno fa e sfondare il tetto dei quattromila fedelissimi all’Adriatico.
Per quanto attiene la squadra da domenica si comincia a sudare nel ritiro di Palena.
Quasi due settimane di lavoro nel centro della Valle dell’Aventino, fino al 25 luglio (due test previsti contro selezione dilettantistica locale e contro il Pineto), poi il trasferimento a Lucoli fino a domenica 4 agosto, giorno in cui dovrebbe esserci la presentazione ufficiale della squadra all’Adriatico in un’amichevole di prestigio in notturna. In mezzo anche una possibile altra amichevole nel Teramano contro il Morro d’Oro.
La settimana successiva ci sarà il debutto in Coppa Italia, mentre la serie B ripartirà il 25 agosto.
Naturalmente, per catturare l'interesse dei probabili nuovi abbonati, il Delfino, sostenuto dallo stratega di mercato, il Ferguson nostrano, continua a rilanciare nomi che sono dati vicini al Pescara salvo poi vederli indirizzati presso altre società.
Ci siamo divertiti a fare l'elenco dei nomi dati per quasi certi, e che invece tali non erano, ed è stato davvero uno spasso: o ci sono o ci fanno, oppure credono davvero che i tifosi biancazzurri siano dei mentalmente sottosviluppati.
Sirene di mercato per Nicola Falasco, terzino del Perugia. Protagonista di 23 presenze e un gol in Serie B nell'ultima stagione, il classe '93 è finito nel mirino di Virtus Entella e Pescara che ora bussano alla porta degli umbri (con cui il giocatore ha un contratto fino al 2021) per rinforzare l'out di sinistra.
Il Pescara è interessato a Dusan Vlahovic, attaccante serbo della Fiorentina che dovrebbe arrivare insieme a Sottil, già alle dipendenze del Delfino lo scorso.
Giorgio Repetto, che di solito è un tecnico serio, ha detto che anche in attacco il nuovo Pescara prende forma, ma mancano le punte centrali (c’è il solo Bunino al momento a disposizione del tecnico).
«Sugli esterni abbiamo anche Galano, Cisco, Marras e De Grazia. Per la punta centrale è più difficile, in tanti seguiamo i pochi profili davvero interessanti in circolazione.
Il Pescara sembra intenzionato a seguire anche in prima linea la strada dei giovani da far decollare all’Adriatico, come già accaduto in passato.
Oltre a Brunori Sandri del Parma, ci sono due i nomi che vengono accostati in questo momento al Delfino: Dusan Vlahovic, talento serbo classe 2000, della Fiorentina e Vincenzo Millico, anche lui un 2000, è uno dei gioiellini del Torino. Indietro, nella griglia biancazzurra, il colombiano del Cagliari Damir Ceter, 21 anni, l’anno scorso bomber dell’Olbia, in Lega Pro.
Comunque ci sono ancora settimane di lavoro e non è detto che non scappi davvero il colpaccio che faccia fare il salto di qualità ai biancazzurri.
L'importante è che non si faccia consumo di parole e che, invece di correre inutilmente dietro il vento, si facciano dei fatti concreti tali da invogliare ad investire nel Pescara abbonandosi. (Gianni Lussoso)