SPERIAMO DI NON DOVER RIMPIANGERE IL MERCATO INVERNALE...
19/02/2019

E' vero che il Crotone era ed è ben sotto del Pescara in classifica e, quindi, sulla carta, battibile. Ma la squadra di Stroppa ha saputo fare ciò che doveva fare per guadagnarsi almeno un punto e solo due legni e un rigore non dato le ha negato questa possibilità e ha saputo spingere il Pescara a dare il meglio di sè.
Ma, a scanso di equivoci, preciso subito che il Pescara non ha rubato nulla e ha pienamente meritato di vincere anche se aiutato un po' dalla fortuna.
Quando si vince è difficile scindere le varie componenti di una gara che sono carattere, compattezza, forma fisica e vivacità mentale e tecnica dell'allenatore che deve saper trarre il meglio dalla rosa di cui ha la disponibilità.
Vedere il Pescara ancora in quarta posizione e a un tiro di schioppo dalla vetta, ti fa fare delle riflessioni e, magari, anche avere il timore di dover rimpiangere il mercato invernale.
Mi spiego meglio. Senza nulla togliere a questi ragazzi che stanno dando l'anima e che si fanno trovare pronti alla chiamata, vedi Crecco, Monachello, o gli stessi datati Scognamiglio e Campagnaro, e sempre più ammirato di un Fiorillo che appare sempre attento e lucido in porta, e via via tutti gli altri, ti viene, però, da pensare che il campionato è ancora lungo, che non sempre questi ragazzi potranno esprimersi al di sopra del livello abituale, e che nel mercato di gennaio un piccolo sforzo poteva e doveva essere fatto.
Buon per il Pescara che Pillon sta manovrando uomini e moduli secondo necessità e con bravura e auguriamoci tutti che non perda questa sua caratteristica che lo sta confermando allenatore di valore (a proposito, grazie Repetto per averlo chiamato), e aspettiamoci un finale di campionato al calor bianco considerando che in vetta qualcuno ogni tanto segna il passo e che solo il Benevento può migliorarsi riprendendo il Palermo con la partita che ha da recuperare.
Detto questo ricordiamo che, che, comunque, il Pescara è ancora sotto di quattro punti rispetto al girone di andata.
Per concludere, l'aspetto che mi sembra più importante da sottolineare, è l'ottimo stato fisico della squadra e questo va a merito di Bepi Pillon e del suo staff tecnico.
Sabato per i Biancazzurri una prova casalinga che non dovrebbe destare eccessive preoccupazioni per il Pescara attuale, arriva, infatti, il Padova ultimo in classifica. (Gianni Lussoso)