ANCORA UN PUNTO PER GIOIRE
07/05/2018

Il Pescara pareggia a Novara (1-1) dopo aver disputato un brutto primo tempo, Pillon si fa sentire negli spogliatoi e il Pescara del secondo tempo pareggia e sfiora la vittoria prima di tirare ''i remi in barca'' negli ultimi venti minuti, ritenendo, comunque, molto utile il risultato. .
Si tratta della terza rimonta del Pescara con la gestione Pillon
Ricordo un altro pareggio, il primo maggio del 1977 a Novara, dove ero per la radiocronaca per 7G7. L'allenatore era Cadè. Dal 3 a 0 per i padroni di casa passammo al 3 pari e ANCHE ALLORA rischiammo di vincere. Ricordo che ebbi entusiastici commenti da parte dei tifosi di allora per ché, con il Pescara sotto di tre gol continuavo a dire che la squadra che vedevo giocare avrebbe sicuramente ripreso e vinto l'incontro. A Novara c'erano diversi tifosi al seguito con in testa Erminio noto commerciante di articoli sportivi e gran tifoso del Pescara.
Poi quell'anno, come ricorderete, il Pescara andò in A.
Con questo risultato di parità i biancazzurri hanno cinque punti in meno rispetto al girone di andata ma sono in una posizione ottimale considerando che hanno bisogno di un punto in due partite (Ascoli e Venezia) per avere l'aritmetica certezza della salvezza.
Inutile dire che, dopo ciò che i tifosi hanno dovuto passare anche questo risultato minimo è accettato con entusiasmo con la speranza che questa esperienza sia servita anche al presidente per fare nella prossima stagione una campagna acquisti meno allargata, quindi meno dispendiosa, ma più centrata per i reali bisogni della squadra e della tifoseria.
Il prossimo turno con l'Ascoli di Cosmi e di Ganz riveste molta importanza proprio per quel punto che manca alla classifica.
Queste le posizioni delle due squadre:
Pescara 40 11 14 15 50 63 47
Ascoli 40 10 12 18 39 60 42
I numeri parlano a favore dei biancazzurri e si spera che il campo sabato li confermi per la gioia dei tifosi, senza dover aspettare l'ultimo turno a Venezia.