IL PESCARA SALVA IL RISULTATO - SEBASTIANI PERDE LA FACCIA
14/04/2018

Con un secondo tempo vigoroso, il Pescara di Pillon guadagna un buon pareggio che tiene a un punto la zona play out. La squadra ha lottato generosamente e ha meritato ampiamente il parziale successo salutato da Sebastiani con un urlo di gioia ed un abbraccio a Pillon a fine gara: ha dimenticato che aveva sempre detto di avere una squadra che se non avesse conquistato i play off sarebbe stato un fallimento ed orasi esalta per avere un solo punto sopra i play out.
Proprio vero che, mentre il Pescara ha salvato il risultato, Sebastiani ha perso la faccia e lo fatto nel momento in cui ha fatto uscire la notizia della possibile vendita del pacchetto di maggioranza ai cinesi.
Nel recente passato aveva detto: «Abbiamo una situazione aperta da quasi sei mesi, a breve i rappresentati cinesi saranno a Pescara. Il primo passo sarà quello di stabilire una collaborazione tecnica. Apriremo la nostra Academy calcistica in Cina che sarà curata dai tecnici del nostro settore giovanile che andranno a lavorare laggiù. Ma con il tempo le cose possono e devono cambiare. Si tratta di gruppi industriali di enorme potenza. Se decidessero di impegnarsi con noi ci sarebbe la possibilità di fare grandi cose. Ma bisognerà lavorarci».
Il gruppo cinese in questione è la Xamen Port Real Estate (Xiamen Port Holding Group) e dei suoi rappresentati sarebbero stati ospiti di Sebastiani negli uffici di viale Bovio.
Oggi, domenica, la notizia è rimbalzata dalle pagine del Messaggero che fanno sapere come Sebastiani stia per cedere il 35% ai cinesi.
Nella nota si parla erroneamente anche del Sol Levante che, è opportuno ricordarlo, riguarda il Giappone che non ha nulla a che vedere con la Cina.
Ma, di errore in errore, si dimentica di dire che il socio Danilo Iannascoli, che ha il secondo pacchetto per volume, dovrebbe dare il proroga assenso alla cessione di quote come da statuto e che, inoltre, dalla Cina, è stato comunicato il provvedimento legislativo emanato ad agosto 2017. Il provvedimento, riguarda le limitazioni ai cittadini Cinesi di esportare capitale all'estero per investimenti nel calcio e nello sport e per investimenti in alberghi di lusso.
Di fatto il provvedimento vieta l'esportazione di capitali all'estero per l'acquisto di club di calcio.
E allora?
Ancora una sveltina di Sebastiani che vuole di nuovo spostare i riflettori dalla sua gestione molto chiacchierata, complice la stampa a lui vicina?
Pensa, il ragionier Sebastiani di quietare il disagio dei tifosi parlando di una operazione eclatante dimenticandosi di dire che, oltre al problema delle plusvalenze fittizie, anche la Corte dei Conti vuole vedere chiaro nella operazione relativa ai finanziamenti avuti dalla fondazione PescarAbruzzo?
Come dire che Sebastiani in pochi mesi ha messo in ginocchio la società della Pescara calcio sul piano tecnico (con due mercati assurdi e che solo i punti conquistati all'inizio da Zeman consentono di parlare ancora di salvezza) e su quello societario avendo provocato gl'interessamenti molto pericolosi della Magistratura, della Lega e della Corte dei Conti sul suo operato che ha fruttato, inoltre, a suo dire, un passivo di diversi milioni di euro.
Domanda: Nessuno le chiede di scusarsi con i tifosi da lei maltrattati, ma non sente un senso di vergogna per la sua ''disinvolta'' gestione?