E ADESSO?
10/04/2018

Adesso tutti a dire che Pescara è stata sputtanata in campo nazionale per colpa di Sebastiani e che deve andarsene via dalla società. Modo semplicistico di considerare le cose perché non tiene in conto il fatto che, prima di andarsene, dovrebbe sistemare ''concretamente'' e non a chiacchiere i conti.
Adesso tutti a dire che, forse, con i miei articoli e con il romanzo pubblicato sui mercanti del calcio, non avevo fatto delle insinuazioni ma cercato di far capire come stavano le cose sperando che il diretto interessato ai miei articoli prendesse giuste misure di ridimensionamento del danno. Invece, con molta arroganza, si è difeso, prima, dicendo che scrivevo sciocchezze, e poi che, ''tanto lo fanno tutti''. Un modo davvero ingenuo e incolto di considerare il fatto che lo ha sputtanato personalmente e che, per l'intervento di Moreno Morello (Striscia la notizia) ha fatto saltare sulla sedia diversi tifosi.
Adesso, per il provincialismo imperante, per alcuni Moreno Morello ha scoperchiato il vaso di Pandora, per altri ha scoperto l'acqua calda. Per alcuni avrei fatto delle insinuazioni e basta mentre Morello ha prodotto i fatti. Senza capire le due diverse posizioni: a Morello non gliene frega niente di Pescara e sbatte il mostro in prima pagina; personalmente, invece, ho solo cercato, pur conoscendo in anticipo il ''magheggio sebastianeo'', di fargli suonare dei campanelli d'allarme per avvisarlo, da pescarese, che stava superando i limiti della decenza gestionale.
Adesso i reggitori di microfono si adopreranno per sminuire il danno di immagine he ha procurato e per raccontarci le favole del presidente che essendo, per sua ammissione, molto furbo e intelligente, annullerà ogni pericolo di controllo della Finanza e della Lega.
Adesso qualcuno comincia a capire come mai il signor Iannascoli, amministratore delegato del Delfino, viste le operazioni ''border line'' fatte dal ragionier Sebastiani e, non volendo né potendo avallarle, abbia trovato più utile uscire allo scoperto e denunciare le irregolarità che sono, ricordiamo, al vaglio delle Autorità competenti.
Adesso, personalmente, conoscendo il ''bestiario'', mi aspetto dei voltafaccia con ripercussioni pesanti contro Sebastiani da parte di quei servitorelli che gli faranno pagare, o cercheranno di farlo, la figura di m...a fatta a livello professionale.
Adesso, per fortuna, analizzando le varie prospettive del caso, non mi pare che ci siano pericoli di ripercussioni sull'andamento della squadra e della sua classifica essendo un problema tutto del ragionier Sebastiani.
Comunque è bene porre l’accento sulla vittoria dell'Avellino ai danni del Perugia, che ha reso la nostra posizione ancor più problematica, ed è necessario battere assolutamente il Bari, per non cadere nella zona rossa della classifica.
Adesso, a corollario del teorema proposto da Sebastiani, sarà interessante vedere quale sarà la vera reazione della tifoseria che, sabato, in un modo o nell'altro, farà conoscere la sua posizione nei confronti di chi ha sfruttato, per fini puramente economici e personali, la giusta e lodevole passione per i colori biancazzurri.