ORA POSSO TACERE... PARLERANNO I FATTI.
27/02/2018

Moreno Morello, nel corso della puntata di lunedì 26 febbraio, di Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) tornando ad occuparsi delle plusvalenze nella compravendita di giocatori dei settori giovanili di alcune squadre di calcio italiane, ha raccontato di uno scambio, quantomeno “sui generis” tra Pescara e Vicenza che vede coinvolti due giovani calciatori: Filippo Gambasin classe 1996 e Raffaele Vio classe 1998. Un’operazione che risale addirittura al 2015. Trasferimenti atipici che, dopo i servizi di Striscia la notizia, hanno portato la FIGC ad aprire un'inchiesta. Uno degli escamotage utilizzati dalle società per sistemare i propri bilanci è quello dei “calciatori gemelli”: due squadre effettuano lo scambio e la compravendita di due giocatori allo stesso prezzo (anche per milioni di euro) e poi li danno via in prestito.
Sono bastati pochi minuti di ''Striscia la notizia'' per far saltare dalle loro sedie i tifosi del Pescara che ora cominciano ad aprire gli occhi e a vedere ciò che nei miei servizi ho chiarito da alcuni anni e che sono documentati nell'archivio di Agenzianotizie.it e in quello di TVQ oltre alle tantissime puntate che sono su Youtube e che potete ancora rivedere cliccando su Gianni Lussoso.
I miei servizi mi hanno fratto etichettare dal mercante biancazzurro ''Nemico della Pescara calcio oltre che suo nemico personale...''
Ora si comincia a capire che sono solo un giornalista che ha fatto il suo lavoro con coraggio e correttezza e che ha riportato fatti inerenti il presidente del Delfino, e non quelli riguardanti il ragionier Sebastiani.
Detto questo, non mi faccio alcun vanto di aver visto riconosciuta da altri, esterni al nostro ambiente biancazzurro, la bontà del mio lavoro giornalistico, anzi, in cuor mio, soffro perché avrei tanto voluto sbagliarmi e credere nella positività di una gestione che dal 2012, invece, ha subito e continua a pagare la presenza di mercanti di alto bordo che sfruttano con cattiveria la passione dei tifosi e l'ingordigia del ragionier Sebastiani.
Il traffico dei giovanissimi calciatori sta rendendo milioni di euro di falsi contratti e di operazioni gonfiate a dismisura e senza che ci sia un supporto tecnico a sostenerli.
Nel campionato italiano ci sono decine di giocatori che passano, ufficialmente, da una società all'altra, con valutazioni milionarie, ed essi nemmeno lo sanno.
Il vaso è stato scoperchiato. La puzza comincia a sentirla anche il gruppetto di lecchini asserviti al mercante e che si sono permessi di tentare di offendermi (non ci sono riusciti perché sono aduso a giudicare le parole dalle bocche da cui escono) solo perché avevo nominato l'innominabile.
Ora posso tacere... parleranno i fatti. (Gianni Lussoso)