BASTA SOLO UN PO' DI RISPETTO IN PIÙ
27/12/2017

Il Pescara si trova a 25 punti e potrebbe girare a 28 se riuscisse a battere, cosa possibilissima, il Venezia. Avrebbe, così, gli stessi punti di Baroni nella stagione 2014-15 che ci portò ai play off con l'aiuto finale di Oddo.
Questo per dire che, con tutte le delusioni e le traversie passate, il Pescara, considerando che di solito le squadre di Zeman in primavera volano, potrebbe fare il grande exploit se solo ci fosse un po' più di rispetto verso la tifoseria e verso il mister da parte del presidente Sebastiani.
Rispetto che i tifosi meritano per il loro entusiasmo e per il loro appoggio costante alla squadra. Se il presidente e i giocatori, facessero un esame di coscienza, capirebbero che il primo ha avuto tanto da guadagnare, anche personalmente, con il Pescara, e che i secondi riescono a vivere, comunque, in modo agiato, considerando che il loro impegno è solo quello di allenarsi per sei giorni e disputare una partita cercando di tenere alta la concentrazione e la capacità di gestirsi al meglio. Nessuno pretende che vadano oltre le proprie capacità tecniche e fisiche, ma di impegnarsi, sì.
Quindi basterebbe solo un po' di rispetto in più per poter, il presidente, continuare a guadagnare euro e prestigio con il Pescara, visto che mai ha dovuto impegnare capitali suoi personali; i giocatori a guadagnarsi credibilità tecnica e valorizzazione sul mercato prossimo futuro; e i tifosi potrebbero dirsi soddisfatti di poter, con il calcio e con i successi della propria squadra, annullare le fatiche e le delusioni dei loro impegni quotidiani di lavoro.
Basta poco, è vero, ma quanto è difficile rispettare i tifosi quando si è voraci, mai sazi, sempre più ingordi, quando il guadagno diventa il primo traguardo e quando i valori sportivi sono messi da parte sacrificati sull'altare degli affari.
Siamo alla vigilia di gennaio e del mercato di riparazione... che serva a riparare i danni del mercato estivo e non ad acuire ancora di più i disagi del Delfino 1936 e dei suoi tifosi. Basta solo un po' di rispetto in più, lo ricordi, ragionier Sebastiani.