BANKOWSKI DOPO IL SUCCESSO DI COVERCIANO...
14/12/2017

Partito il 12 dicembre nel Centro federale di Coverciano il primo corso di formazione avanzata Pharmapiù per le squadre della Lega Italiana Calcio Professionistico, “Meeting point tra bendaggio funzionale ed elasto taping”.
E’ il primo atto di un percorso formativo dedicato a tutte le squadre di Lega Pro, che le vedrà protagoniste di incontri con formatori specializzati su tecniche e prodotti innovativi a supporto degli atleti prima, durante e dopo la gara.
Una partnership triennale, quella tra Pharmapiù e la Lega, il cui cuore pulsante è proprio la formazione e l’aggiornamento dei tecnici e che è partito con il migliore dei propositi: portare il nostro calcio ad essere sempre più qualificato e preparato, a partire da fisioterapisti e massaggiatori.
II meeting, si è avvalso della docenza del Dott. Roberto Volpi – Responsabile fisioterapia CAMM di Monza e Saugella Team Monza (A1) con esperienza pluriennale in F.C. Internazionale Milano s.p.a. – e del Dott. Giuseppe Volpini – Consulente specializzato – Cast & Bandages Trainer Lohmann & Rauscher.
Pharmapiù nasce nel 1984 da una intuizione del presidente, Gabriele Bankowski, calciatore professionista e grande appassionato di sport, e dal sogno di costruire una realtà aziendale di eccellenza che avesse a cura la salute e il benessere della persona, in ogni momento della giornata: a casa o al lavoro, dallo sport al tempo libero.
Chi è Gabriele Bankowski?
Attualmente è il vice presidente del Delfino 1936 ed è il patron dell'Angolana. Figlio di emigranti, è nato in Argentina ma a dodici anni con la famiglia si è trasferito a Pescara dove Gabriele iniziò a giocare a calcio nelle giovanili del Pescara. Ha giocato con il Chieti in serie C, con il Tolentino e con la stessa Angolana ha disputato una stagione agonistica, finendo anche in Canada, a Toronto per il calcio, passando anche per l’Atletico Alanno che lo vide ottimo realizzatore e capocannoniere.
I tifosi pescaresi, dopo il successo di Coverciano, specie in questa stagione un po' difficile per la squadra, e visti i rapporti non ottimali del presidente Sebastiani con la tifoseria, si augurano che Gabriele Bankowski, con la sua educazione e con la sua filosofia di vita, maturata sui campi di calcio e nei difficili ambienti professionali, possa contribuire, non solo come socio ''pagante'', ma anche come Socio attivo, alla riorganizzazione del settore della comunicazione del Delfino e riuscire a riallacciare i rapporti tra la società calcistica e l'ambiente e rasserenare quei legami di amicizia che potranno essere di base per una pronta ripresa dei valori del calcio locale.