COME CONFONDERE IL GRANO CON LOGLIO? COME CONFONDERE IANNASCOLI CON SEBASTIANI ?
25/04/2017

Dopo otto mesi di figuracce, con una retrocessione arrivata ieri con la Roma, ma annunciata dall'inizio del campionato per chi non è stato un servo sciocco, ora i tifosi fanno sentire la loro voce.
Attendiamo quelle dei lecchini reggitori di microfono che dovranno giustificare il loro appiattimento ai lettori e agli ascoltatori che hanno, o avrebbero , il diritto di conoscere le verità e non i monologhi deliranti del presidente.
Oggi, frastornati dalle cifre negative, dai record umilianti per la Serie A, cominciano a chiedersi il perché delle operazioni di Sebastiani, il laureato on line, (ci ha fatto sapere che è laureato con una università privata on line, come dire che qualcuno si vanta di aver fatto sesso con gli auricolari) e cercano di capire quale potrà essere il futuro biancazzurro.
I lecchini aggreppiati hanno fatto carte false per dimostrare che il meglio possibile, oggi, a Pescara è il laureato on line, e che non ci sono altre possibilità. A chi ha obiettato (e sono molti) che il futuro potrebbe essere Iannascoli, che già si è esposto pubblicamente con una offerta a suon di milioni di euro, hanno risposto con arrogante saccenteria, che Iannascoli non ha il potere economico necessario.
Orbene, a me personalmente, che non interessano più di tanto gli uomini ma il destino della Pescara Calcio (badate bene dico Pescara Calcio e non Delfino, creatura del maneggione calcistico), è bastato fare una piccola indagine informativa per sapere che Sebastiani è sull'orlo di una crisi esistenziale, considerando che molte delle sue attività hanno fatto harakiri, e che il suo attuale lavoro professione, ben retribuito, è la presidenza del Delfino.
Danilo Iannascoli, invece, è un imprenditore a livello nazionale, nel settore dei mangimi per volatili domestici e che fattura quanto il laureato on line nemmeno si sognerebbe nei momenti di maggiore esaltazione.
Poi analizziamo i personaggi: l'Uno, un mercante affarista che ha scoperto il calcio come miniera d'oro per chi opera border line (vedete che il line ritorna) con la compiacente copertura della Gea, di Mesa e altri operatori nell'ombra; l'Altro, un appassionato di calcio, da sempre nel settore, conoscitore della disciplina sportiva e della realtà dei tifosi, che per lui non sono clienti, ma appassionati che condividono la sua passione, e che annualmente spende di suo (non della società) tantissimi euro per far vivere a livelli europei il Calcio a 5 pescarese. e che vanta oggi, una realtà commerciale molto al di là di quella che potrebbe oggi sognarsi il laureato on line.
Quindi, Iannascoli Seba, come dire grano e loglio: com'è possibile confondersi?
E gettiamo uno sguardo al futuro. Dopo aver fatto tutte le ''maule'' possibili, ha capito da furbastro qual ' che solo la presenza di Zeman avrebbe potuto salvargli il ''popò'' e lo ha fatto arrivare con la certezza che con la sua campagna acquisti, ma soprattutto di vendita, il Delfino sarebbe retrocesso. Ora si aspetta di concludere le altre operazioni in sospeso, incassare, dare una parvenza di squadra giovane e di aspettative al ''mago Zeman'', sperando di rifare ancora bingo fidando sul suo ''culo'' ben noto. Ma la fortuna non sempre ti è amica e se non programmi per benino tutti i nodi arriveranno al pettine e non saranno certamente i leccapiedi di turno a salvarle il popò.