QUANDO È NATA LA PESCARA CALCIO?
30/01/2017

1932 - Prima denominazione ufficiale A.S. Pescara Calcio.
Il 1932 segna una data importante per il calcio pescarese sia perché assume per la prima volta il nome Pescara e sia perché dà slancio a quel fenomeno calcistico chiamato Strapaesana che tanto fece scrivere i cronisti dell’epoca affascinati dal gioco espresso da quei ragazzi tutti nati e cresciuti nell’ambito della città.

1934 - Costituzione della “A.S.Pescara Calcio” il 10 giugno 1934 ma cancellato dal campionato per impossibilità economiche.
Il campionato di calcio di Serie C 1935-36 fu il primo torneo di Serie C disputato in Italia.
Quella che doveva essere un anno di successi e di definitiva valorizzazione del calcio pescarese, si tradusse in un fallimento totale e il Pescara, che era stato inserito nel campionato di Serie C Girone D, fu costretto a ritirarsi prima dell’inizio del Torneo.

1936 - Costituzione della “S.S.Puritas Pescara” .
In attesa che qualcuno riuscisse ad assumersi il compito di ricostituire una forza societaria efficace, Angelo Delfino convocò i vari giocatori della Pescara Calcio, che erano stati con il presidente Celestino Delfino e, con la scusa di pubblicizzare la sua azienda, primo caso ufficiale di sponsorizzazione di una squadra di calcio, costituì la S.S.Puritas e la iscrisse al campionato 1936-37.
La maglia ideata dallo stesso Angelo Delfino era tutta azzurra con una banda orizzontale gialla e con la scritta Puritas in rosso.
La Puritas Pescara partecipa alla Prima Divisione, Girone Unico Marche Abruzzi, con: U.S. Anconitana-Bianchi (B=riserve), S.S. Ascoli, Bussi, Dopolavoro Cantiere Ancona, Fabriano, Penne (ritirato dal campionato), Porto San Giorgio (ritirato dal campionato), Puritas Pescara (ritirato dopo alcune partite e i risultati cancellati), Vis Pesaro.
Quindi nel 1936 il Pescara viene cancellato dai ranghi e la sua partecipazione al campionato 1936-37 annullata.

Con Angelo Vetta presidente, con i Consiglieri Galeani, Gallazzi, Casali, Capobianchi, Dolci e Calanca, con i Collaboratori Ghiotti, Muzii e Domanin, è costituita la Società Sportiva Pescara Calcio il 10 del mese di giugno 1936.
Fu chiamato il solito Edmondo De Amicis a curare la parte tecnica sportiva fidando sulle sue enormi capacità tecniche e sulla sua abilità nel gestire, come si direbbe oggi, lo spogliatoio.
La maglia scelta era bianco e azzurro a strisce orizzontali.
Non potendo giocare nel 1936 il campionato ufficiale, il Pescara giocava nei Tornei LIberi.
Il 26 luglio del 1937 si gioca una partita tra i giocatori del Pescara 1934 e quelli del 1937.
Vincono i primi per 6 a 1. Dalla fusione di queste due squadre si realizza una rosa competitiva per la stagione 1937-38.
Il 2 novembre del 1937, si dà vita alla nuova, definitiva, società chiamata S.S. Pescara con i seguenti soci: dottor Vetta, Galeani,ingegner Gallazzi, dottor Casali, Capobianchi, Dolci e Calanca.
La presidenza viene affidata al dottor Vetta.
Stagione 1937-38 Prima Divisione, fu il quarto livello della XXXV edizione del Campionato Italiano di Calcio.
La Prima Divisione (ex Seconda Divisione) fu organizzata e gestita dai Direttori Regionali di Zona.
Quindi, a rigor di logica, la data ufficiale della Pescara calcio dovrebbe essere il 10 giugno del 1934.
Ma date le vicissitudini del 1936 che annullarono la Puritas Pescara, la nuova data è il 10 giugno del 1936 che, a parer mio, è la vera data di costituzione della S.S. Pescara calcio. L'attività calcistica vera, però iniziò nel 1937 con la società costituita il 2 novembre 1937.
Questo risulta dalle mie ricerche, ora sarà, o dovrebbe essere la Delfino Pescara 1936, a stabilire e a definire ufficialmente la data che ha scelto per l'anniversario biancazzurro.