SEBASTIANI: MENTE SAPENDO DI MENTIRE
17/01/2017

E’ banale ma è vero: una persona che mente non sta bene con se stessa. Sono tre anni che mi tocca seguirlo per motivi professionali e ascoltare le sue ''esternazioni'' e mi rendo sempre più conto che Sebastiani ama dire le bugie. Probabilmente non si piace molto e cerca di colorare il suo mondo con delle pennellate di colore non sempre ben riuscite.
Tutti noi diciamo bugie ci sono alcuni, come il ragioniere, che non conoscono limiti, arrivano a distruggere relazioni, diffamare o semplicemente costruire fandonie su quello che hanno fatto nonostante il ''controllo'' di una stampa che non sempre è strisciante e a livello di tappetino presidenziale.
La verità ha una sola faccia, la menzogna ne ha molte perché dipende da diverse variabili; può dipendere dalla situazione che si sta vivendo, dalla persona alla quale è rivolta o dallo scopo che si vuole raggiungere.
A mio modesto parere il ragioniere che, dopo il siluramento di Repetto, si sente laureato in Scienze calcistiche, mente per cercare di godere della fiducia del suo interlocutore e lo fa in modo diretto, cioè dice esplicitamente il falso perché sa che il suo intervistatore non avrà mai il coraggio di dissentire limitandosi a reggere il microfono e a fare cenni di assenso con la testa, felice di guadagnarsi la pacca sulla spalla del suo padrone (metaforicamente parlando e sempre e solo in chiave calcistica)..
Inoltre, per raggiungere il suo scopo più importante, che è quello di prendere per i fondelli una intera città sportiva, spende del tempo per elaborare al meglio la sua menzogna e lo
Pur avendo detto a più riprese che si sarebbe dato otto per la stessa campagna, la colpa dei mancati successi è addebitabile agli infortuni.
Molti giocatori presentati per campioni sono dei bolliti? Colpa del clima e delle ''rustelle'' che li hanno appesantiti...
La squadra prende applausi e consensi dappertutto ma è ultimo in classifica? Colpa degli arbitri. Ha fatto incassi stratosferici che i presidenti precedenti nemmeno si sognavano e si trova in passivo? Colpa delle tasse e delle spese aumentate.
Aveva promesso centro di allenamento e stadio nuovo? Colpa dei burocrati se non si fa nulla.
Insomma, ha una pezza a colore per ogni tessuto dimenticandosi che le pezze nuove, cucite sul vecchio, strappano ancor più il vecchio.
Mente con facilità, sapendo di mentire e finisce con il crederci personalmente, senza alcun senso di vergogna.
Siamo l'unica società professionista, in tutta l'Europa a non aver vinto una partita sul campo e la colpa sapete di chi è? Di quei pochi giornalisti non aggreppiati, e che credono nel rispetto dovuto alla deontologia professionale, che mettono in risalto queste sciocchezze e non parlano, invece, del tiki taka pescarese che incanta tutti...
Mente sapendo di mentire e non c'è altra soluzione che tapparsi le orecchie.