SEBASTIANI AFFARISTA DEL CALCIO
07/11/2016

Ho cercato varie definizioni sui vocabolari italiani, comprendendo anche quello della Treccani, e quella più idonea a significare la maniera di gestire il Delfino da parte del ragionier Sebastiani è: affarista del calcio.
In questi ultimi anni, proprio per la sua capacità di fare affari, anche collaborando con personaggi ''strani'' del mondo calciofilo nazionale e internazionale, ha manovrato decine e passa di milioni di euro che non sono stati utilizzati tutti per rafforzare la società calcistica, almeno stando alle cifre, ai costi e alle uscite biancazzurre.
Contornato da una schiera di giornalisti di comodo, da alcuni scherani che tengono a bada i tifosi riottosi a ingoiare ogni bugia presidenziale, e fidando su alcune amicizie importanti, ma ''pelose'', è riuscito finora a fare grandi affari con il calcio, peccato che non tutti gli introiti sono stati utilizzati per il bene del Delfino.
Quando i suoi ''servitorelli'' dicono che il ragioniere non ha soldi da spendere per il Pescara, dicono una bugia. Quando dicono che se non fosse per il ragioniere il Delfino finirebbe in Eccellenza perché non ci sono alternative alla sua presidenza, mentono facendo da portavoce interessati al ragioniere stesso che con il calcio ha trovato la maniera di operare giacché negli altri settori si è dovuto fermare, o quasi.
Le alternative ci sono, ma sono state messe in condizioni di non poter agire perché il ragioniere ha conquistato un osso importante e non lo molla considerando gli utili che gliene derivano.
Mente spudoratamente il ragioniere quando dice di avere fatto una squadra che piaceva a tutti, considerando articoli e servizi dei giornalisti non aggreppiati e i tantissimi post dei tifosi che hanno sempre reso evidente come la squadra fosse incompleta.
A quel portavoce del ragioniere che dice, a chi accusa il suo padrone: ''Se siete bravi perché non venite a portare i vostri capitali e a dimostrare la vostra bravura?'', facile rispondere che gli operatori avveduti non sono allocchi e non danno i loro capitali per far arricchire ancora di più il ragionierie e che sarebbero, invece, ben disposti a prendere il suo posto, quando il ragioniere rimetterà in chiaro tutti i movimenti finanziari e risistemerà, non con i bilanci di comodo, le casse biancazzurre.
Comunque una possibilità seria c'era, e c'è ancora, all'interno della società: Danilo Iannascoli che ha mezzi, capacità organizzativa, e potenziali soci importanti, per mantenere dignitosamente il Delfino.
Ma il ragioniere è troppo abile, furbo e interessato, per consentire ad altri di entrare fino a quando non avrà ''sistemato'' tutte le operazioni in entrata. Quelle in uscita non sono rilevanti considerando i tanti giocatori presi in prestito e con operazioni di comodo.
A chi gli chiede se ci saranno operazioni di rinforzo a gennaio, risponde: Facciamo punti adesso, inutile pensare a gennaio.
Domanda: Come pensa di fare punti con una squadra incompleta?
Quando si parla di squadra e di mercato lui risponde, che tutti erano convinti che avessimo uno squadrone e che il mercato fosse da otto e che anche Oddo lo aveva confermato dimenticando di dire che Oddo e lui hanno altri interessi oltre quelli del calcio ad unirli.
Dire le bugie è una tecnica usata per influenzare, controllare e manipolare i pensieri, i sentimenti e i comportamenti degli altri. Solitamente si mente in modo spontaneo e naturale. Ed è quello che fa senza alcuna difficoltà o imbarazzo, il ragioniere nella sua veste di presidente della Pescara calcio.
Al solito scherano, che mi accusa di avercela con il ragioniere e mi ha minacciato, ripeto che con il ragionier Sebastiani non ho motivi di contendere, anche perché non lo conosco, non ho mai ''mangiato'' con lui, né penso che prendere un aperitivo in suo compagnia... ma con il presidente della Delfino Pescara 1936, per il mio ruolo di giornalista professionista, ho tanti motivi per scrivere e criticare e a sostenere (se sarà il caso) le sue operazioni dirigenziali e continuerò a farlo, nel rispetto deontologico, fino a quando sarò in attività.
Ora tutti al lavoro, senza riposo alcuno, sperando di fare punti con Juve e Roma...
Ridi, ''reggitore di microfono'', che la mamma ti ha fatto gli gnocchi.