ERRORI FATALI?
27/10/2016

Gli errori di Sebastiani che ho evidenziato nel corso dei miei servizi su TVQ e su AN sono fatali o possono essere annullati?
Ma vediamo di sintetizzare e ricordare quali errori, a mio modesto avviso, sono stati fatti: Mercato estivo con l'intento di fare cassa quanto più possibile seguendo la filosofia mercantile del ragionier Sebastiani. Aver fatto una rosa in cui mancavano un difensore centrale in alternativa a Campagnaro e un attaccante che sostituisse degnamente Lapadula. Inoltre non aver pensato ad un incontrista efficace per il centrocampo.
Alla mia critica Sebastiani ha precisato: ''Il nostro organico è competitivo e a gennaio faremo qualcosa senza però stravolgere nulla. Abbiamo ampia scelta in tutti i ruoli.''
Oddo, da parte sua, forse perché ha intrecci affaristici extra calcistici con il ragionier Sebastiani ha detto: Sono super sereno e sono contento di quello che stiamo facendo pur essendo consapevole che bisogna migliorare sotto tanti punti di vista, ma questo fa parte di un processo di miglioramento che riguarda tutte le squadre e soprattutto di quelle squadre che hanno meno potenziale in Serie A.
Ma alla precisa domanda su come valuta il mercato, dimenticandosi di aver detto a suo tempo che era da dieci e che aveva soddisfatto ogni sua richiesta, oggi dice: Il mercato non ci sta dando ragione anche se abbiamo preso il meglio che potevamo''.
Che significato dare alle due dichiarazioni?
Il ragionier Sebastiani, da furbo, scarica di fatto la responsabilità sul mister che ha avallato le sue operazioni (cosa che non ha fatto Repetto andandosene...) e si tiene buoni i tifosi dicendo che a gennaio faremo qualcosa... Come se bastasse ...qualcosa e non un intervento serio a colmare le lacune evidenziate in questi mesi. e poi il ragionier Sebastiani dovrebbe garantire, già da oggi, che farà almeno tre acquisti importanti senza cedere alle lusinghe di Alessandro Moggi che anche ieri era in tribuna a osservare Zampano sul quale ha già delle idee per gennaio...
Errori fatali o annullabili?
Tutto dipende dal ragioniere che dovrebbe spendere per la Pescara calcio, e per il suo futuro, parte di quei milioni di euro che sono stati parcellizzati in altre operazioni.
Sempre con la sua furbizia, e fidando su aiuti politici esterni, pensa di risolvere tutto, o quasi, gestendo una operazione corposa (si parla di oltre quaranta milioni di euro) per il rifacimento dello Stadio Adriatico.
In tutta questa situazione creata e voluta dal ragionier Sebastiani, spiace notare come una tifoseria, per altri versi ammirevole, si stia frazionando senza capire che sarebbe opportuno per il bene del Delfino che, pur nella diversità delle opinioni, si dimostrasse una unitarietà di atteggiamento contro la filosofia mercantile del ragioniere che cozza con quella di amore e passione dei tifosi.
Ora il Pescara ha di fronte trasferta a Milano, incontro casalingo con l'Empoli, due trasferte a Torino con la Juve e a Roma... che Dio ce la mandi buona e ricordi il ragioniere che le chiacchiere se le porta il vento e ''i maccheroni'' gonfiano la pancia, ma che non sia solo la sua.