BELLI MA NON BASTA
29/08/2016

E' indubbio, il Pescara visto a Reggio contro il Sassuolo, specie nel primo tempo, era bello. I biancazzurri erano belli da vedere: gioco di prima a terra, triangolazioni, cambi di fascia, possibilità di tiro, ma... il bello non basta.
Ci vogliono armonia ed equilibrio per far sì che la bellezza diventi un valore aggiunto.
Con l'armonia si concretizza la bellezza e con l'equilibrio si valorizza il lavoro dei singoli.
Invece il Pescara è apparso, come già successo con il Napoli, incompleto come rendimento inteso per tutti i novanta minuti, in difesa, forte e articolato a centrocampo, spumeggiante ma poco efficace in avanti.
Il tifoso può essere soddisfatto e dire, convinto, va bene lo stesso. Ma analizzando tecnicamente la partita dobbiamo dire che il primo gol è stato una cappellata di Gyomber che doveva accompagnare verso la linea di fondo l'attaccante avversario e non consentirgli di rientrare e di calciare di sinistro; il portiere Bizzarri, non doveva prendere quel gol, anche se il tiro era molto teso, perché il pallone era visibile dal partenza ed era finito proprio sul palo che stava coprendo.
Quindi in difesa, considerando che il mercato ha detto Seba è chiuso, bisogna lavorare perché i meccanismi dei movimenti tra Campagnaro e Gyomber siano più precisi. I due terzini di fascia mi sono piaciuti così come Campagnaro specie quando ha confermato i ''piedi buoni'' uscendo dalla sua area e iniziando la manovra d'attacco.
I centrocampisti ci sono e avranno altro valore aggiunto con Aquilani. In attacco o si esalta ancora di più la manovra avvolgente con il finto centravanti o si dovrà optare per un centravanti di ruolo, Manaj, supportato dagli esterni e dal trequartista.
Due partite, un punto e potevano essere tranquillamente quattro, due proprio a fare i ''tirchi''.
Ora c'è la sosta, si potrà ancora lavorare sugli schemi, peccato si sia fatto trenta e non trentuno: avessimo preso un centrale esperto e rapido, anche per completare il reparto in vista del peso del campionato, sarebbe stato meglio.
Comunque, considerando che il traguardo che si prefigge la società è la permanenza in A, dovrebbero farcela, facendo tutti gli scongiuri del caso.