GIOVANNI MAZZETTE VOLA IN EUROPA
06/06/2016

Giovanni Mazzette, ce l’ha fatta! Dal 10 al 16 giugno prossimi, prenderà parte a Grosseto ai Campionati Europei FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali), federazione che fa capo al CIP(Comitato Italiano Paralimpico). Infatti l’atleta paralimpico è stato convocato dalla nazionale italiana, dopo aver ottenuto il minimo di partecipazione nei 400 e 200 piani e fa parte della rosa dei trentasei azzurri (10 donne e ventisei uomini) che difenderanno i colori dell’Italia, nella kermesse europea cui prenderanno parte oltre seicento atleti in rappresentanza di quaranta paesi del vecchio continente. Si tratta della quinta edizione del Campionato Europeo FISPES, l’Italia ha ricevuto il testimone dalla città gallese di Swansea (Gran Bretagna) dove si sono disputati nel 2014. Per Giovanni si tratta della prima gara in maglia azzurra dopo tanti raduni tecnici con la nazionale e per lui come per gli altri atleti è l’ultima occasione possibile per strappare la qualificazione alle paralimpiadi di Rio de Janeiro di settembre. Giovanni classe 1993 è sardo e vive e studia a L’Aquila, è studente presso l’Università degli Studi dell’Aquila, corso di laurea in Scienze Motorie, attraverso la FIDAL è tesserato con L’Atletica L’Aquila e attraverso la FISPES con la Saspo Cagliari, fa parte della categoria paralimpica T47 (mancanza dell’avambraccio). È allenato da Giulia Fischione e gareggerà a Grosseto nello Stadio Olimpico Carlo Zecchini, nei m. 400 piani dove vanta un personale di 57”02 e nei m. 200 piani con 25”04, che sono anche le prestazioni con cui è stato iscritto agli europei. Giovanni correrà la semifinale dei m. 400 sabato 11 maggio con un'eventuale finale il giorno successivo. Lunedì 13 sono invece in programma le semifinali dei m. 200 piani con un'eventuale finale che si disputerà nello stesso pomeriggio. Nei m. 200 oltre a Mazzette, sono stati convocati altri due italiani nella categoria T47 (Bagaini Riccardo classe '00 e Ismail Sadfi classe '95) mentre nei m. 400 maschili T47, Bagaini e Mazzette, saranno di nuovo avversari. In questo giro Mazzette non ce l’ha fatta ad essere convocato nella staffetta ma la giovane età dell’atleta fa ben sperare in future convocazioni. Giovanni collabora con il settore tecnico giovanile dell’Atletica L’Aquila dedicandosi con passione anche all’allenamento dei giovani atleti emergenti della nostra città quei stessi ragazzi che lo chiamano simpaticamente “grande Giò” e tra i quali questa convocazione ha portato una grande ventata di ottimismo. Il ventisei maggio scorso è stato premiato insieme ad altri atleti paralimpici della FISDIR dell’Atletica L’Aquila dal Questore Alfonso Terribile in occasione della 164° anniversario della Festa della Polizia di Stato.