NULLA È STATO FATTO…
26/05/2016

Nulla è stato fatto… Sembra una provocazione, questo titolo, ma non lo è se ci riflettiamo bene: il Pescara è quarto in classifica e ha conquistato il diritto alle semifinali come lo Spezia e il Novara. Ha fatto tutto? No, se non si va in finale e non si vince. Perché, come si dice, andare a Roma, e non vedere il Papa, è il massimo della disavventura; roba da mordersi i gomiti, come stanno facendo Cesena e Bari.
I tifosi sono tutti arciconvinti di asfaltare il Novara che ha la colpa, secondo i biancazzurri, di avere Baroni in panchina e contro l’ex mister gli umori sono decisamente negativi e contrari.
Per fortuna c’è la saggezza calcistica di Oddo che dice come non basterà giocare bene e fare spettacolo ma ci serviranno carattere, determinazione, concentrazione fino all’ultimo secondo delle partite da giocare.
Oddo sta facendo magistralmente il suo dovere e con sagacia sta mantenendo alto il livello di concentrazione della squadra. Un po’ meno, e non mi si venga a dire che lo scrivo per partito preso, sta facendo il presidente Sebastiani che, con le sue affermazioni sul mercato in uscita sta, lui, destabilizzando l’ambiente.
Perché il presidente non fa come gli altri e non lavora a fari spenti? Che motivi ha di dire ufficialmente che Lapadula non giocherà più con il Pescara sia che si giochi in B o che si giochi in A.?
Faccia i suoi movimenti di mercato, si garantisca delle entrate che sono ossigeno per le sue tasche bruciacchiate da diversi flop registrati in altri suoi settori di mercato, ma lasci tranquilli i giocatori e l’ambiente biancazzurro.
Mentre i tifosi si gasano e si tassano per garantire presenze massicce e sostegno ai giocatori, lui, il presidente, parla solo di cessioni, di rapporti, anche “pelosi” con certi personaggi, solo per dire, a orecchie interessate, ‘State tranquilli perché a breve avrò grosse disponibilità per appianare situazioni di emergenza.’
Questi sono fatti suoi personali nei quali i tifosi, gli sportivi e l’ambiente pescarese, non hanno motivo di entrare: faccia, però, al meglio la sua funzione di presidente padrone, visto che ha silurato tutti coloro che gli potevano fare ombra, e anche qualche giocatore troppo amato dalla tifoseria… e chi vuol capire capisca.
Ho scritto che nulla è stato fatto perché la realtà delle competizioni dice che hanno ragione coloro che guadagnano la promozione nella serie superiore, tutti gli altri non sono che dei comprimari, a volte illustri, ma sempre di seconda scelta.
Solo ‘Chi porta il pesce a casa è pescatore’. Sarà brutto dirlo, ma è l’amara realtà.