TUTTI I PENSIERI RIVOLTI AI PLAY OFF
02/05/2016

Essendo molto probabile che avremo i di play-off a sei squadre, credo sia opportuno ricordare sinteticamente il regolamento: la 5° giocherà in casa, in gara secca, contro l’8° e la vincente contro la 4° in doppia sfida su andata e ritorno; la 6° giocherà in casa, in gara secca, contro la 7° e la vincente contro la 3° in doppia sfida su andata e ritorno.
Facile capire come siano favorite la terza e la quarta classificata che vanno direttamente alle semifinali saltando un incontro di “qualificazione”.
Tutti i pensieri dei tifosi sono rivolti ai play off e tutti si dicono convinti di “asfaltare” le avversarie rimaste da incontrare: Lanciano, Modena e Latina.
Eppure ci sono delle insidie non indifferenti nei due scontri con il Lanciano che, avendo perso in casa con l’Avellino, ha assoluto bisogno di una vittoria e il Modena che, seppure avvantaggiato rispetto al Lanciano, corre il rischio di essere risucchiato in basso e lo stesso discorso varrebbe per il Latina. Come dire, quindi, che nessun incontro sarà facile e nessuno potrà evitare di giocarsela…
Resta, comunque, la considerazione che il Pescara ha dalla sua una non indifferente caratura tecnica esaltata dal buon lavoro di Oddo ma non bisogna dimenticare che nei play off dovrà fare a meno di Memushaj e di Mandragora e non si conosce ancora cosa farà Lapadula. Buon per il Delfino che si annunciano i recuperi di Campagnaro e Crescenzi.
Note positive, di cui tener conto, riguardano Vitturini e Mazzotta che potranno contribuire a questa delicata fase finale.
Unica nota un po’ su di tono è la faciloneria che è espressa dai tifosi quando parlano degli impegni dei biancazzurri: sono soliti dire che gli avversari sono inferiori ai portacolori pescaresi e, quindi, destinati a soccombere e a essere asfaltati...
L’entusiasmo, come ho scritto in altre occasioni, sta bene ed è anche giusto; ma l’esaltazione può portare a travisare la realtà e far incorrere in qualche delusione al momento impensabile.
Stare con i “piedi per terra” e riconoscere i giusti valori anche agli avversari, non sarebbero atteggiamenti sbagliati, e con questo non dico che bisogna fasciarsi la testa, con tutto quel che segue, Dico solo che il rispetto per tutti è cosa doverosa e utile anche per le prestazioni dei biancazzurri che non possono permettersi di snobbare chicchessia.
Domenica contro il Lanciano si potrebbe anche fare il record delle presenze stagionali considerando la giornata festiva e l’orario di tutto comodo. Prevista anche una massiccia presenza di sostenitori lancianesi che dovrebbero avere a disposizione la Curva Sud.
Da parte sua, Oddo, ha già chiamato a raccolto i tifosi, nonostante si sia soltanto al primo giorno della settimana e si prevede che nei prossimi giorni le richieste di partecipazione alla tifoseria saranno più intense e fatte da più parti interessate.