RISULTATI INCORAGGIANTI
10/04/2016

Como e Avellino, due risultati incoraggianti. Se analizziamo il particolare dobbiamo mettere in evidenza la prova di carattere sia di Oddo sia della squadra e, soprattutto, la bella risposta della linea verde. Se, invece, analizziamo in generale, dobbiamo dire che poco è cambiato nella realtà della classifica generale che vede il Pescara al settimo posto e alla vigilia di un trio di partite da scontro diretto.
A questo punto credo sia utile ricordare, a quei pochi che non lo sapessero, la dinamica dei play off.
I play-off saranno disputati dalle squadre, fino ad un massimo di 6, che a conclusione del
Campionato si sono classificate all’interno di un “perimetro play-off” determinato da 14 punti
di distacco dalla 3ª classificata, secondo lo schema seguente:
La squadra 5a classificata disputa una gara di sola andata contro la squadra 8a classificata; la
gara viene disputata sul campo della squadra 5ª classificata; a conclusione della gara, in caso
di parità, si disputano i tempi supplementari; in caso di ulteriore parità, viene considerata
vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del Campionato (non si
effettuano i calci di rigore).
La squadra 6a classificata disputa una gara di sola andata contro la squadra 7a classificata; la
gara viene disputata sul campo della squadra 6ª classificata; a conclusione della gara, in caso
di parità, si disputano i tempi supplementari; in caso di ulteriore parità, viene considerata
vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del Campionato (non si
effettuano i calci di rigore).
Poi ci sono le semifinali: la squadra 3ª classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra risultata vincente tra la 6ª e la 7a; la gara di ritorno viene disputata sul campo della
squadra 3ª classificata; a conclusione delle due gare, risulta vincente la squadra che ha
ottenuto il maggior numero di punti; in caso di parità di punteggio, per determinare la
squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità, viene
considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del Campionato
(non si disputano tempi supplementari).
La squadra 4ª classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra
risultata vincente tra la 5° e la squadra 8a classificata ; la gara di ritorno viene disputata sul campo della squadra 4ª classificata; a conclusione delle due gare, risulta vincente la squadra che ha
ottenuto il maggior numero di punti; in caso di parità di punteggio, per determinare la
squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità, viene
considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del Campionato
(non si disputano tempi supplementari).
E poi ci sarà la finale con una gara di andata e una di ritorno; la gara di ritorno viene disputata sul campo della squadra in migliore posizione in classifica al termine del Campionato; a conclusione delle due gare, risulta vincente la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti; in caso di parità di punteggio, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità, viene considerata vincente la squadra miglior classificata al termine del Campionato; solo nel caso in cui le due squadre avessero terminato il Campionato con lo
stesso punteggio in classifica (parità di punti), la gara di ritorno prevederà anche i tempi
supplementari ed eventualmente i calci di rigore.
Facile intuire, quindi, il grosso vantaggio che si ha nel conquistare una piazza d’onore tra le sei che disputeranno i play off.
Il Delfino ha dinanzi a sé un percorso non facile ma non impossibile, a cominciare da venerdì prossimo contro il Cesena che all’andata vinse per 1-0.