PROBLEMI DA RISOLVERE: EVITARE CONFUSIONE PER I TIFOSI.
07/01/2016

La Pescara calcio deve risolvere a breve diversi problemi: mercato in entrata e in uscita, ricapitalizzazione, stadio nuovo, centro sportivo. E non è cosa da poco. E sono da risolvere per evitare che i tifosi cadano in confusione.
Il mercato ha già fatto capire che ci sono due direttive che tengono banco: acquisti per migliorare la rosa e altri per fare business con il gioco delle plusvalenze che, come ormai tutti hanno capito, servono a sistemare i bilanci al momento ma a creare debiti con le rate dell’ammortamento per il prossimo futuro.
Per gli acquisti, Oddo, che ha le idee molto chiare, ha detto chiaramente che gli serviva un centrale difensivo e che per il resto la squadra gli stava bene.
Per il capitolo cessioni il discorso riguarda direttamente il ragionier Sebastiani e la sua necessità di fare cassa.
Poi c’è il problema ricapitalizzazione che non può essere risolto con gli ingressi di soci da piccolissime percentuali di quote, ma servono capitali freschi e seri. La possibilità di poter vendere a breve alcuni giocatori importanti potrebbe essere la carta da giocare per invogliare alcuni investitori.
Tra i nomi fatti trapelare ad arte c’è solo quello di Barbarossa di un peso rilevante, gli altri sono solo amici che vogliono dare una mano e nulla più.
Il dualismo Sebastiani Iannascoli sta facendo soffrire più di quanto si pensi Sebastiani che pur cercando di “bluffare” facendo finta di nulla, non riesce ancora a trovare l’alternativa giusta a Danilo Iannascoli che, intanto, continua a mietere successi con il Calcio5 anche in prospettiva europea.
Da osservatore esterno, e libero da condizionamenti di qualsiasi genere, credo che una soluzione pacifica della querelle sia utile per tutto il sodalizio. Iannascoli vanta un credito di circa un milione passa di euro per le anticipazioni fatte che rappresentano un credito privilegiato nei confronti della società. Naturale che farà in modo da non perdere ciò che è suo. Non è riuscito a convincere Sebastiani a cedere la maggioranza, ma non è detto che faccia il gioco del ragioniere.
Si dice che tramite un suo “amico” il ragionier Sebastiani abbia interessi nel Giulianova calcio, così come ha aperto un discorso di collaborazione con il Pineto. Aperture di business ad ampio respiro? Intanto Sebastiani, dopo aver fallito la scalata alla BCC di Cappelle, ha acquisito delle quote in un banca del Molise con un gruppo di amici pescaresi tra i quali, si dice, Sciarra, Falconio, Pierangeli ecc... e avrà, così, garantito un posto in Cda su 9 consiglieri.
Oltre alla ricapitalizzazione sono rimasti aperti altri due fronti: Stadio nuovo e Centro sportivo.
Dopo il tanto parlare dei mesi scorsi pare ch sia un rallentamento che, però, può anche essere annullato con un colpo di accelerazione nelle prossime settimane.
Insomma, come dire, che questo mese di gennaio dovrà dare molte risposte che potranno chiarire quale sarà il futuro del Delfino. (gianni lussoso)