CONOSCERE IL BORGO: OVVERO, COME RICOSTRUISCO IL FUTURO
01/09/2015

Successo oltre le previsioni, quello ottenuto dall’Architetto Lino Di Gioacchino, deus ex machina nella organizzazione e realizzazione di un Convegno culturale di grande spessore, tenutosi nella serata a Santa Maria del Ponte, il paese del noto scrittore Giovanni Titta Rosa.
Chi non ha partecipato ha perso una grande opportunità di ascoltare la “lectio magistralis” dello stesso Di Gioacchino che ha fatto un interessante excursus tecnologico con il suo computer e quello della sua ARCHICONTROL circa la diagnostica strutturale e la ricostruzione scientifica del Borgo che ha ospitato l’incontro che ha subito i danni del terremoto del 2009.
Dopo il saluto del vice Sindaco Antonio Erato, e la relazione dello stesso Di Gioacchino, ci sono stati gli interventi del Prof. Vincenzo Battista, che con diapositive ad hoc ha intrattenuto i presenti su tutte le bellezze del territorio facendo riferimento alla storia e alle tradizioni del territorio con collegamenti all’aspetto dell’economia della Valle dell’Aterno, quindi l’intervento dello psicologo Sandro Sirolli sul dopo sisma e le relative conseguenze, facendo riferimenti alle patologie legate al disturbo della persona.
Il dibattito è stato coordinato dal giornalista Dante Capaldi.
Sono intervenuti: il Dr. Fosco De Paolis sul TRITTICO di Beffi, il Presidente del Rotary Ing. Laurini che ha invitato i presenti ad unirsi per risolvere i problemi che angustiano le zone colpite “ bypassando” la stessa parte politica e chi la rappresenta, Il Presidente dell’Ordine dei Commercialisti Vincenzo Merlini, la Dott.ssa Rosanna Di Gioacchino.
Ha concluso il convegno lo stesso vice Sindaco Erato con dati e cifre, circa i progetti che verranno realizzati e che impegneranno la somma di 24 milioni di euro.
Hanno presenziato anche il Dr Rinaldo Tordera, l’avv. Francesco Silvestri, il Dr. Rosati di Tione degli Abruzzi e altre persone del luogo che hanno partecipato numerose alla riuscita serata.