CHE STA SUCCEDENDO IN SOCIETÀ?
07/08/2015

Il Pescara batte il Palena 14 a 1: ma chissenefrega. Ditemi, invece, che sta succedendo in seno alla società. Pare che Danilo Iannascoli e gli altri siano stanchi di fare da tappezzeria e abbiano chiesto di rivedere posizioni e impegni. In particolare avrebbero chiesto al presidente di fare ciò che il suo ruolo compete nei termini societari e non il padrone assoluto che decide da solo, salvo poi a chiamare in causa gli altri soci quando c’è da prendersi delle responsabilità per atti, poi, compiuti da lui, il “capuzziello”.
I tifosi che hanno captato dei “rumor” si rivolgono alle varie redazioni ma si trovano davanti un muro di silenzio: perché non sanno o perché hanno interesse a nascondere?
Al presidente, invece di fare domande sulla situazione societaria, chiedono di Memushaj e lui risponde ironicamente che è assurdo dover dar conto delle cose ovvie… come dire che li prende pure per i fondelli.
Il mercato è sicuramente importante ma c’è tempo fino al 31. Del resto non puoi aspettarti nulla di più clamoroso considerando che lo stesso presidente ha detto che i giocatori buoni costano molto e le società se li tengono e lui non ha soldi da spendere…
E’ più importante, però, capire che sta succedendo.
Ho parlato con diversi tifosi e ho avuto l’impressione che essi credono in un’uscita dal Pescara di Danilo Iannascoli che , a loro dire, sarebbe fatto fuori come De Cecco, Edmondo, Caldora … Insomma la scalata al potere assoluto sarebbe, così, conclusa. Altri, invece, mi hanno detto che si augurano fortemente che Iannascoli resti perché è l’unica garanzia “sportiva” per la tifoseria.
Quelle due anime, come le avevo definite in tempo assai lontano, quella speculativa e quella sportiva, si sono scontrate e ora si attende di conoscere chi sarà in piedi alla fine del conteggio.
Se vincerà Sebastiani, avremo una società aperta ai maneggi di vario genere e alle speculazioni tipiche del calcio di oggi; se vincerà Iannascoli, avremo una linea diversa e più confacente con l’animo del tifoso.
Iannascoli avrà la forza per superare Sebastiani che ha il 52% della società pur se riesce a far confluire verso di lui i consensi degli altri soci?
I numeri, nella loro aridità, dicono che alla fine l’arroganza del padrone avrebbe la meglio, ma sperare è sempre lecito.
Gianni Lussoso