GRANDI MANOVRE DI CORRIDOIO. SEBASTIANI, NON CI PROVI…
29/11/2014



Mentre i tifosi fanno sentire tutto il loro dissenso e i soliti “nasi rossi” cercano di difendere l’indifendibile, anche dimostrandosi spocchiosi e arroganti con i sostenitori biancazzurri che chiedono che sia detta loro tutta la verità sulla situazione tecnica e societaria, nei corridoi della società sono in atto delle grandi manovre che dalla straripante responsabile dell’ufficio stampa non saprete mai.
Le due anime societarie, la mercantile e la sportiva, si stanno confrontando per indirizzare le scelte societarie nelle prossime settimane.
Chi guarda solo gli affari vorrebbe, oltre ad avere imposto Appelt Pires per il premio valorizzazione che è stato concordato con la Juventus, mettere sul mercato di gennaio Melchiorri per poter fare subito cassa e gestire e manovrare altri soldi pesanti per fini non biancazzurri. Si oppone a questa idea un componente del CdA che vorrebbe ci fosse, almeno ora, dopo le delusioni patite, una svolta a favore della squadra e delle attese dei tifosi.
Naturalmente il braccio di ferro esiste, ma la straripante addetta alla comunicazione e ai rapporti con la stampa, non ci dirà una parola chiara, anche perché non sa fare il suo lavoro, come ha dimostrato e confermato in tutti questi mesi, riservandosi solo di gestire la corrispondenza e di vessare i colleghi giornalisti, a lei antipatici, negando loro il sacrosanto diritto agli accrediti per presunta mancanza di… posti disponibili.
Il ragioniere, che in questi tre anni ha confermato la sua naturale inclinazione a manovrare soldi altrui, sta cercando di spremere al massimo la situazione e solo un miracolo ci salverà da partenze importanti a gennaio.
I tifosi devono sperare solo che il suo interlocutore interno abbia la forza di farlo ragionare e riflettere su ciò che accadrebbe in caso di cessione di Melchiorri e che non venisse a dire che non si potevano tarpare le ali e negare la massima divisione a un talento di quella specie. Tutto è possibile e accettabile, nei tempi e nei modi: se vogliono Melchiorri, lo paghino, e che resti a Pescara fino al termine del campionato.