SEBASTIANI, SI TOLGA DI TORNO I NASI MARRONI… E LASCI LA PRESIDENZA.
29/09/2014

Da Catania ulteriori conferme: un attacco brillante, alcuni giovani di valore (Melchiorre, Politano, Caprari) in attacco; a centrocampo troppa lentezza, poche verticalizzazioni; in difesa alcuni giocatori inguardabili. E’ vero che c’è l’alibi di alcune assenze importanti, ma è anche vero che il mercato è stato fatto più con l’occhio rivolto al business che alle necessità tecnico-tattiche.
Inoltre lei, ragioniere, circondato da alcuni nasi marroni, si è sentito, anzi, si sente un intoccabile e, quindi, spadroneggia sulla pelle dei tifosi e sui suoi soci che fanno solo atto di presenza o vengono mandati avanti quando c’è da subire l’ira dei contestatori (pochi) che si allontanano dai consenzienti per profitto.
Si tolga di torno questi cialtroni dal naso marrone e cominci a gestire la società con acume e avvedutezza, quelle caratteristiche che lei sembra saper mettere in atto quando opera nel suo settore leasing…
E poi un consiglio, che non è una provocazione: considerando che nel calcio la scaramanzia regna sovrana a tutti i livelli, perché, dopo aver fallito l’anno della A e il successivo della B e dopo aver iniziato in questo modo il secondo anno di B non decide di fare quella famosa e pubblicizzata rotazione delle cariche e non lascia la presidenza a Danilo Iannascoli che conta sulla personale simpatia conquistatasi tra i tifosi e lei non torna a fare quello che sa fare meglio, il manovratore di soldi?